sulla neve

Montagna e mercatini di Natale per i turisti dell’inverno. Passeggiate, soprattutto, ma anche relax con cioccolata calda e puntata in SPA, insieme al classico della visita a qualche città europea.

Il mercato delle vacanze invernali esibisce un segno positivo, con 18 milioni di italiani – il 10% in più dello scorso anno – che faranno le vacanze in inverno, concentrandole soprattutto fra Natale, Capodanno e l’Epifania. Il 76% rimarrà in Italia fra montagna e città d’arte. Mete preferite: Toscana, Trentino Alto Adige (per la montagna e per i mercatini natalizi), Lombardia e Valle d’Aosta.

Il 24% punterà invece Oltralpe, soprattutto in Spagna, Inghilterra, Austria, Germania e Francia. Chi esce dall’Italia viaggia soprattutto verso Egitto, Stati Uniti, Canada, Kenya, Tunisia e Maldive.

È la fotografia delle vacanze invernali scattata da Confturismo che ha presentato la ricerca “Natale e Capodanno: spesa e mete delle vacanze di italiani e stranieri”, realizzata insieme all’Istituto Piepoli e all’Osservatorio del professor Andrea Giuricin dell’Università Milano Bicocca.

«Oltre 18 milioni di italiani partiranno per queste festività natalizie, di fine anno e dell’Epifania, con un incremento del 10% rispetto allo stesso periodo 2018-2019, sebbene molti si siano decisi nelle ultime 3 settimane – commenta Luca Patanè, presidente di Confturismo Confcommercio – Il turismo, grande assente nella manovra di bilancio 2020, dove quasi non è neanche citato, continua a trainare l’economia nazionale, a partire dalla bilancia dei pagamenti, sulla quale farà registrare, nel primo trimestre 2020, un saldo attivo di più di 1,3 miliardi di euro, che si sommano agli oltre 17 miliardi del 2019».

 

mercatino di natale
Vacanze invernali, si va nei mercatini natalizi

 

Vacanze di Natale e Capodanno: relax in montagna e mercatini natalizi

In 18 milioni partiranno dunque fra Natale e l’Epifania per una spesa media di 1180 euro. Il 14% pensa di partire solo a Capodanno, il 10% solo a Natale, il 6% solo per l’Epifania.

Il 34% degli italiani dice che andrà in montagna e qui farà passeggiate e ciaspolate, seguito a ruota dalla volontà di rilassarsi, bere cioccolata e tisana calda, andare alla Spa; solo al terzo posto gli italiani dicono che andranno a sciare.

Il 67% visiterà i mercatini di Natale (27% certamente sì, 40% probabilmente); i più citati, col 23% delle opzioni, sono i mercatini del Trentino Alto Adige.

 

 

donna in montagna
Vacanze invernali

 

Turismo invernale, le tendenze

Un secondo focus si sofferma poi sul trend del turismo nell’inverno 2019-2020. I dati, dice la ricerca, mostrano davvero che l’Italia è una economia basata sul turismo. La spesa degli stranieri in Italia sarà superiore alla spesa degli italiani all’estero di oltre 17 miliardi di euro secondo le stime per il 2019, con oltre 27 miliardi di spesa degli italiani all’estero contrapposti a oltre 44 miliardi di spesa degli stranieri in Italia.

«Un surplus che non si registra praticamente in nessun altro settore dell’economia italiana», dice l’indagine.

Anche per l’inverno il turismo è un settore d’oro per l’Italia, con una spesa degli italiani all’estero di 5,7 miliardi contro oltre 7 miliardi di euro di spesa degli stranieri in Italia stimata fra gennaio e marzo 2020.

Anche in inverno gli italiani amano viaggiare verso le mete europee. Il 55% della spesa dei connazionali che andranno all’estero tra gennaio e marzo 2020 si riverserà su destinazioni europee. Si consolida anche la crescita dell’Africa: il mercato raggiunge il 12% grazie al traino del Sud del Mediterraneo. Crescono le mete asiatiche.

Nel solo primo trimestre 2020, evidenzia ancora l’indagine, la spesa turistica degli stranieri in Italia supererà di oltre 1,3 miliardi di euro quella degli italiani all’estero: un surplus al quale contribuiscono principalmente i viaggiatori tedeschi e statunitensi, ciascuno con il 13% del totale, ma anche i Francesi con il 10% e gli Inglesi con il 9%. Germania, Stati Uniti, Francia e Regno Unito sono i quattro principali paesi che generano spesa turistica in Italia, secondo le stime della spesa per l’inverno (gennaio-marzo) 2020.

Da chi viene la concorrenza?

«Continua prepotentemente sul mercato la concorrenza di destinazioni come Egitto e Turchia che, anche per quest’inverno, avrà una crescita a doppia cifra con alcune destinazioni, come Antalya, che trainano il mercato – dice Confturismo – Il mercato della Tunisia supererà i 9 milioni di visitatori nel 2019 e nel corso dell’inverno continuerà la sua crescita anche se non ai ritmi precedenti. Un rallentamento, dopo anni di ottimi risultati, anche per Spagna, Portogallo e Croazia».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)