Telepass, a luglio scattano i rincari (Foto Pixabay)

Telepass ha annunciato modifiche unilaterali ai suoi contratti. Secondo quanto dichiarato dalla società, tali modifiche comprendono un aumento significativo delle tariffe a partire dall’1 luglio 2024, con lo scopo di migliorare la qualità e l’estensione dei servizi offerti.

In particolare, il servizio base di Telepass (noto come Family), subirà un aumento dal precedente importo mensile di 1,83 euro a 3,90 euro (IVA inclusa), con un incremento del 113%. Questo incremento tariffario è motivato dalla volontà di Telepass di promuovere una mobilità urbana integrata, investendo nella qualità e nella copertura territoriale dei propri servizi.

Restituzione gratuita del Telepass: informazioni utili

Tuttavia, questa decisione ha messo in difficoltà alcuni utenti. Per venire incontro a tali preoccupazioni, gli automobilisti hanno la possibilità di recedere dai contratti senza alcuna spesa o penale, a condizione che la richiesta di recesso venga inviata entro il prossimo 30 giugno.

I clienti che scelgono di recedere possono farlo contattando il numero verde o inviando una comunicazione via e-mail all’indirizzo gestionecontratto@telepass.com. Dopo aver inoltrato la richiesta, è necessario restituire il dispositivo presso uno dei Telepass Store, Centro Servizi Telepass o Telepass Point, oppure spedirlo tramite raccomandata postale all’indirizzo Telepass S.p.A.

Le alternative: MooneyGo e Unipolmove, offerte a confronto

L’aumento delle tariffe di Telepass ha aperto la strada a nuove opportunità per gli utenti alla ricerca di alternative più convenienti. In particolare, Altroconsumo mette a confronto le offerte di due nuovi operatori sul mercato del telepedaggio, MooneyGo e UnipolMove, i quali stanno attirando l’attenzione degli automobilisti con delle offerte competitive.

Per esempio, stando all’offerta di MooneyGo, è possibile ottenere il servizio di telepedaggio in abbonamento a un costo mensile di 1,50 euro, a cui si aggiungono 5 euro di attivazione. Altrimenti, è disponibile la formula “Pay per use”, che prevede un costo di 2,20 euro per ogni mese di utilizzo, più 10 euro di attivazione. UnipolMove, d’altro canto, offre un dispositivo in abbonamento al costo di 1,50 euro al mese, senza spese di attivazione e consegna, oppure con la formula “Pay per use” a 50 centesimi al giorno, con 10 euro di attivazione e consegna.

In conclusione, gli automobilisti hanno la possibilità di scegliere se accettare le modifiche unilaterali dei contratti Telepass o optare per alternative più convenienti offerte da altri operatori sul mercato del telepedaggio. C’è da ricordare, infine, che il termine ultimo per comunicare il recesso senza spese è fissato al 30 giugno, dando agli utenti il tempo necessario per valutare le proprie opzioni e prendere una decisione informata.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

1 thought on “Telepass, da luglio aumentano i prezzi. Automobilisti liberi di recesso senza spese entro il 30 giugno

Parliamone ;-)