Amazon ha ottenuto la licenza per svolgere il servizio di corriere postale. Nell’elenco degli operatori postali aggiornato al 16 novembre, pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo economico, compaiono infatti anche Amazon Italia Logistica e Amazon Italia Transport. Amazon era stata multata lo scorso agosto dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni che aveva deciso una sanzione da 300 mila euro per “aver esercitato attività postale, vale a dire il servizio di consegna dei pacchi, senza la prevista autorizzazione”. Ora le due società che fanno capo ad Amazon hanno ottenuto l’autorizzazione generale al servizio di corriere postale e di consegna pacchi. “Amazon, ok alla licenza di operatore postale: sarà sotto la lente Agcom”, scrive su twitter il commissario dell’Autorità Antonio Nicita.

“Vigileremo sul nuovo ruolo di Amazon”, ha promesso il Codacons. Che dice: “Con  l’ingresso di Amazon nell’elenco ufficiale degli operatori postali che possono esercitare in Italia, l’azienda sarà sottoposta al controllo e alla vigilanza del Codacons, al pari di tutte le altre aziende attive nel comparto dei servizi postali resi agli utenti”.

“Con l’inserimento nell’elenco del Mise, Amazon indossa di fatto una nuova veste, trasformandosi da venditore a società postale, e affiancando ai servizi finora offerti sul web anche quello di consegna diretta dei prodotti acquistati dai consumatori – spiega il presidente Carlo Rienzi – In tal senso vigileremo con la massima attenzione perché il colosso dell’e-commerce, anche nell’ambito dei servizi postali che realizzerà di qui in avanti, rispetti i diritti degli utenti e quelli dei lavoratori, adeguandosi alla normativa nazionale di settore”.

 

Notizia pubblicata il 28/11/2018 ore 09.48

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)