Continuano le segnalazioni da parte di utenti che hanno riscontrato errori nel nuovo sistema di fatturazione di Acea Energia Spa. Per questo motivo l’Unione Nazionale Consumatori del Lazio ha attivato – da oggi – un nuovo servizio di assistenza per tutti gli utenti serviti dall’azienda.
“La situazione segnalata – dichiara Riccardo Libbi Coordinatore Regionale del Lazio dell’Unione Nazionale Consumatori – va avanti ormai da troppo tempo e la motivazione ufficiale fornita da Acea di “una anomalia nel software utilizzato per la lettura elettronica dei contatori” non è più credibile né accettabile, anche perché non viene presa in considerazione neppure l’autolettura del contatore che i singoli utenti comunicano ad Acea, tramite il Numero Verde o il sito internet, nei tre giorni che precedono l’emissione della prossima fattura. Con la conseguenza che continuano ad essere emesse fatture stimate e non effettive dall’Acea, la quale continua così a far cassa a danno dei cittadini romani e degli altri clienti finali”.
La questione è ormai nota: da parecchi mesi, infatti, centinaia di utenti si stanno rivolgendo all’Unione Consumatori di Roma segnalando che il consumo in Kwh fatturato da Acea in bolletta è più elevato di quello effettivo che risulta dal contatore installato nell’abitazione e per di più il consumo è “stimato” per tutto il periodo di riferimento.
“A norma di contratto e secondo quanto previsto dalla Carta dei Valori di Acea – ricorda Riccardo Libbi – ogni utente, sia del Servizio di Maggior Tutela che in regime di Libero Mercato, deve pagare l’energia elettrica effettivamente consumata; inoltre, anche quando l’Acea provvede al riallineamento della posizione dell’utente rispetto ai consumi effettivi (circostanza che non si verifica quasi mai nonostante i reclami e le richieste di conciliazione da parte di UNC Roma), l’utente ha comunque subito un “danno economico” in quanto l’importo che viene “restituito” o “scalato” nelle bollette successive non è comprensivo né dell’IVA pagata in più, né degli interessi maturati sulla somma già pagata né della differenziazione dei consumi per fasce orarie, impossibile da ricostruire a posteriori. 
L’Associazione invita tutti gli utenti di ACEA ENERGIA a controllare il consumo del proprio contatore, rivolgendosi – in caso di irregolarità o anomalie nella fatturazione –   al numero telefonico 06.37513801 per informazioni ed assistenza per eventuali reclami e rimborsi  (sede UNC ROMA – Via Cunfida n. 16).

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)