La Corte d’Appello di Firenze ha confermato la sentenza con cui il Tribunale di Prato condannava la banca al risarcimento di una coppia di Prato che aveva perso i propri risparmi nel default argentino. A darne notizia è la Confconsumatori di Prato che ha seguito in giudizio la coppia. “Dopo numerosissime sentenze del Tribunale di Prato – afferma il presidente di Confconsumatori Prato, Marco Migliorati – la bontà della nostra lunga battaglia contro il “Risparmio tradito” è stata finalmente confermata anche dall’organo superiore rappresentato dalla Corte d’Appello”.
I nostri associati – continua Migliorati – non erano stati minimanente informati dai funzionari della banca del rischio dell’operazione, né delle condizioni di grave crisi dello Stato argentino, per cui il Tribunale prima e la Corte d’Appello poi hanno riconosciuto il loro diritto ad essere risarciti.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)