Prosegue il progetto di assistenza e consulenza #InfoCanoneRai. L’iniziativa, realizzata dal Movimento Difesa del Cittadino insieme al Codacons e all’Associazione Utenti Radiotelevisivi, è stata lanciata nei mesi scorsi per dare assistenza e consulenza ai cittadini sulle modalità di riscossione del canone tv. Quest’anno l’importo è sceso a 90 euro si paga in bolletta attraverso l’addebito sulle fatture emesse dalle imprese elettriche in dieci rate mensili.

raiLe associazioni che animano il progetto di consulenza ricordano – sulla scia di quanto dichiarato dall’Agenzia delle Entrate – che “l’operazione “canone in bolletta” ha portato i risultati sperati. L’evasione fiscale è scesa, infatti, dal 30% al 4% e le entrate da canone Rai ammontano a 2,1 miliardi di euro, con un extragettito di  500 milioni rispetto al 2015”. Quali dunque i prossimi obiettivi? “MDC – informa l’associazione – continua a battersi anche affinché il canone venga ridotto ulteriormente e, soprattutto affinché il contratto di servizio della Rai si rafforzi quanto ai contenuti di servizio per gli abbonati che sono i veri azionisti dell’azienda”.

Per rispondere alle domande dei contribuenti sono stati attivati il numero verde 800 629538, la mail dedicata canonerai@mdc.it edna sezione informativa sul sito web www.difesadecittadino.it per eventuali informazioni e chiarimenti. I cittadini possono inoltre rivolgersi alle sedi e agli sportelli locali dell’Associazione per assistenza pratica nella compilazione del modulo di rimborso, nel caso in cui il canone sia stato pagato indebitamente. Il modulo, da scaricare, compilare e inviare con raccomandata, insieme ad un documento di riconoscimento valido, è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa è possibile inviare lo stesso modello anche per via telematica dal sito dell’Agenzia delle Entrate, mediante l’apposito servizio web.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)