I settori dell’editoria, della carta e della stampa sono centrali nello sviluppo di un paese e lo dimostrano i dati: 31,460 miliardi di euro di fatturato nel 2013,  export oltre i 9 miliardi di euro, 728 mila addetti tra occupazione diretta ed indotto e riciclo dei propri prodotti pari al 60%. Sono i numeri della Filiera Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione, costituita dalle 8 associazioni imprenditoriali che hanno organizzato martedì 18 febbraio 2014 a Roma l’incontro “Carta, Cultura, Crescita. La Filiera per lo sviluppo del Paese”.
Acimga, Aie, Anes, Argi, Asig, Assocarta, Assografici e Fieg intendono richiamare l’attenzione sui problemi attuali di un settore importante e strategico (oltre che fondamentale per la salvaguardia del pluralismo informativo) sull’esigenza di idonee misure di politica industriale, necessarie per superare la pesante crisi economica e produttiva. Obiettivo dell’incontro è anche quello di ribadire la validità e l’importanza della carta e della stampa, seppure nel quadro del processo di modernizzazione e di cambiamento che il web e le tecnologie digitali impongono, fornendo un quadro aggiornato di un settore di grande rilievo per la promozione e la diffusione della cultura.
Aprirà l’incontro con un indirizzo di saluto il Presidente dell’Associazione Civita, Gianni Letta. A seguire Alessandro Nova, professore dell’Università Bocconi, presenterà lo studio “Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita”, un’analisi quantitativa e qualitativa delle varie componenti industriali della Filiera accompagnata dall’indicazione di possibili misure per la crescita del comparto.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)