Nonostante le denunce ed i contenziosi legali relativi ai contratti truffa per l’energai elettrica ed il gas, i raggiri agli utenti continuano, come dimostra l’episodio verificatosi la scorsa settimana a Benevento e denunciata oggi dal Movimento Difesa del Cittadino. Un agente porta a porta incaricato da una importante società di vendita di elettricità è entrato in casa di una donna disabile con un pretesto e le ha fatto firmare un contratto per la fornitura elettrica.
Non solo, ma con una nuova tecnica, ha fatto contattare subito la donna dal call center aziendale invitando la signora a rispondere positivamente alla conferma del contratto con registrazione vocale resa obbligatoria dall’Autorità per l’energia Elettrica lo scorso anno per i contratti a distanza.
Il fratello della donna rientrato a casa e venuto a conoscenza dell’accaduto si è rivolto allo Sportello del progetto “Famiglie Consumatori e Società… Istruzioni per l’uso” iniziativa rivolta al sociale promossa dalle sedi provinciali del Movimento Difesa del Cittadino, Misericordia e Unione Nazionale Consumatori con il sostegno del CESVOB. Solo il tempestivo l’intervento dello Sportello, che ha contattato con la società di vendita ed ha fatto annullare il contratto, ha evitato il cambio di gestore e l’arrivo delle bollette indesiderate.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)