“Riteniamo del tutto incongrua la pena concordata con la Procura della Repubblica non solo per il ruolo svolto da Jonella Ligresti che ha per molti anni ricoperto la carica di presidente del Cda, ma anche perché non è stato assicurato alcun risarcimento agli azionisti danneggiati”. E’ quanto  afferma Corrado Pinna, ufficio legale Movimento Consumatori, che rappresenta l’associazione in tutti i processi Fonsai. Domani, nel corso dell’udienza nella quale dovrà essere valutata la proposta di patteggiamento di Jonella Ligresti, l’Associazione si costituirà parte civile per richiedere che non venga approvato dal Giudice per le indagini preliminari il patteggiamento relativo alla posizione di Jonella Ligresti.
“Per assicurare un sistema economico e finanziario efficiente – afferma Paolo Fiorio, coordinatore dell’Osservatorio Credito & Risparmio del Movimento Consumatori – è necessario che i responsabili di reati gravi quali le false comunicazioni sociali e la manipolazione del mercato siano adeguatamente puniti e risarciscano con tutto il proprio patrimonio i danni arrecati a decine di migliaia di risparmiatori. Per queste ragioni il Movimento Consumatori auspica che il Giudice per le indagini preliminari respinga la richiesta di patteggiamento proposta da Jonella Ligresti e permetta a tutti gli azionisti di poter far valere anche nei confronti dell’ex presidente di Fonsai la richiesta di risarcimento del danno”.
Il Movimento Consumatori sta continuando a raccogliere le costituzioni di parte civile degli azionisti i quali possono scrivere a fonsai@movimentoconsumatori.it e/o telefonare al n. verde 800 150 872.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)