Slitta ancora una volta il Consiglio dei ministri che era stato annunciato per domani e che avrebbe dovuto varare il decreto con l’abolizione della seconda rata Imu. Si tratta dell’ennesimo rinvio con il quale il Governo vuole rovinare il Natale a consumatori e commercianti.  A lanciare l’allarme il Codacons secondo cui “è il colmo che il Governo, nonostante la pressione fiscale record, decida di abolire una sola tassa a carico delle famiglie e poi si faccia pure del male da solo, annullando i possibili effetti positivi legati all’annuncio, mettendoci mesi per trovare le coperture”.
“E’ ovvio che l’incertezza sulle future tasse pesa come un macigno sui consumi già in caduta libera” fanno sapere dall’Associazione che, per far quadrare i conti, propone di revocare il prestito a Mps per trovare, almeno per il 2012, la copertura per l’abolizione sia della prima che della seconda rata Imu.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)