Un tagliando a regola d’arte: ecco la guida per non perdersi nella manutenzione dell’auto. L’Unione Nazionale Consumatori, in collaborazione con Ad Italia–Giadi Group e Autodis Italia, ha infatti realizzato una guida per la manutenzione dell’auto che vuole dare informazioni utili ai consumatori sulla manutenzione, sui ricambi auto, sulla garanzia. 

Tra le migliaia di reclami che giungono ogni anno agli sportelli dell’Unione Nazionale Consumatori, dice l’associazione, quelli che riguardano gli autoveicoli rappresentano una fetta importante, non solo perché l’acquisto dell’auto è una spesa importante da ponderare nel bilancio familiare, ma anche perché, una volta acquistata, l’auto necessita di una manutenzione continua. Per questo motivo l’associazione ha realizzato in collaborazione con Ad Italia–Giadi Group e Autodis Italia una guida dal titolo “Un tagliando a regola d’arte” per fornire ai consumatori indicazioni sui propri diritti legati alla manutenzione dell’automobile.

“La spesa per la manutenzione incide in modo significativo sul costo annuo dell’auto: dopo i primi due anni può oscillare tra il 14 e il 60 per cento del valore dell’auto su base annua -afferma il presidente di Unc Massimiliano Dona- per questo è fondamentale per i consumatori affidarsi a professionisti qualificati scongiurando il rischio di pratiche disinvolte o negligenze che possono compromettere il ciclo di vita dell’autoveicolo e mettere a repentaglio l’incolumità dell’automobilista. Con questa Guida cerchiamo di dare al consumatore gli strumenti per gestire in maniera adeguata le operazioni di manutenzione, informandolo sui propri diritti e doveri nel rapporto con l’officina: trascurando la manutenzione ordinaria, infatti, si corre il rischio di spendere molto più del dovuto e magari incontrare problemi quando si dovrà far valere la garanzia.”

“La sicurezza del consumatore-automobilista è strettamente legata alla manutenzione dell’auto che va fatta nei periodi indicati dalla casa produttrice; a questa ovviamente va aggiunta la manutenzione straordinaria nel caso insorgano guasti o anomalie ­-dichiara Paolo Morfino, Amministratore Delegato Autodis Italia –  E’ importante rivolgersi a professionisti, lasciando perdere il ‘fai da te’ che può essere molto rischioso per la propria incolumità, per quella altrui e anche per lo stato della propria auto. Quello che non tutti i consumatori sanno è che si può scegliere liberamente l’officina a cui rivolgersi, senza che questa scelta comprometta il riconoscimento della garanzia da parte della casa produttrice: questa è una possibilità importante che rende il mercato più concorrenziale”.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)