Aziende del settore dell’energia e Associazioni dei consumatori insieme, hanno incontrato l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas per parlare di mercato libero: presentato un documento che analizza in modo dettagliato gli ostacoli all’efficiente funzionamento del mercato libero nel rapporto tra venditore e distributore e fa un esame delle maggiori problematiche nel rapporto tra venditore e cliente finale.
Edison, EnerGrid, E.ON, GdFSuez Energie, Flyenergia e Sorgenia, insieme ad una delegazione di tutte le Associazioni dei Consumatori del Consiglio Nazionale Consumatori ed Utenti, hanno presentato ai membri del Collegio dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas un documento a favore di un mercato libero dell’energia più efficiente e di un migliore rapporto tra venditore e cliente finale. Il documento è il risultato dell’analisi congiunta del tavolo di lavoro a cui hanno partecipato le aziende promotrici dell’iniziativa e a cui hanno aderito tutte e 18 le Associazioni dei Consumatori del CNCU.
“La soddisfazione del cliente e la qualità del servizio sono obiettivi prioritari sia per i venditori finali sia per la Associazioni dei consumatori, ma per poterli garantire è necessario che tutta la filiera del settore funzioni correttamente e in modo efficiente”, hanno dichiarato i partecipanti al tavolo di lavoro, che intendono proseguire ed estendere l’iniziativa anche ad altri soggetti Nel corso dell’incontro i rappresentanti delle aziende e delle associazioni dei consumatori hanno richiesto interventi dell’Autorità finalizzati a superare le criticità oggettive che ancora impediscono l’efficiente funzionamento e sviluppo del mercato finale.
Il documento verrà presentato al pubblico il prossimo 19 marzo a Roma nel corso di un evento che vedrà il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati: aziende, associazioni, consumatori e la stessa Autorità per l’energia elettrica ed il gas.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)