digitale

Nuove abitudini digitali, la pandemia sta cambiando la fruizione dei media

Dopo il boom della quarantena, il tempo passato davanti alla televisione torna su livelli normali. La fruizione degli strumenti digitali continua invece a crescere e aumenta ancora del 25% nella fase 2. Fra smart working, didattica a distanza, forme di intrattenimento che si sono sviluppate online durante il lockdown, abbonamenti e contenuti digital di tutti i tipi, le nuove abitudini digitali degli italiani sembrano consolidarsi.

Anche la fascia dei baby boomer (55-74 anni) continua a ricorrere in modo significativo agli strumenti digitali. Ora bisognerà capire se il fenomeno è passeggero oppure se davvero stanno cambiando le abitudini multimediali degli italiani, diventati più “smanettoni” per necessità e per virtù. Per questo però servirà del tempo.

 

grafico gfk abitudini digitali
Fruizione di tv e strumenti digitali. Fonte: GfK 2020

 

Televisione, con la fase 2 si torna alla normalità

L’analisi fatta da GfK sulla base di GfK Sinottica, che monitora i comportamenti reali di consumo ed esposizione ai media dei consumatori, evidenzia che il tempo speso davanti alla televisione è aumentato durante il lockdown, poi è ritornato su livelli normali.

Dal 21 febbraio al 3 maggio il tempo passato davanti alla tv è aumentato del 18% rispetto al periodo che precede l’epidemia. Gli italiani hanno accesso la televisione, e passato più tempo davanti allo schermo, perché cercavano informazioni sul coronavirus e per intrattenersi mentre erano chiusi in casa. Questo – ecco la novità – è accaduto anche per i più giovani: c’è stato un aumento del tempo dedicato alla televisione del 24% fra la generazione Z (14-24 anni).

Questo cambia con la fase 2, a partire dalla prima settimana di maggio. Il tempo speso davanti alla tv è aumentato dell’1% nella prima settimana e del 3% dall’11 al 17 maggio, mentre fra i giovani è calato rispettivamente dell’1% e del 3%.

 

smartphone servizi digitali

 

Il digitale continua a crescere. Durerà?

Il digitale invece continua a crescere anche a maggio, dopo la fine del lockdown, periodo in cui davvero è entrato a far parte della vita quotidiana e ha creato, per necessità e per svago, nuove routine giornaliere per cittadini sempre più connessi e interattivi.

Il tempo dedicato agli strumenti digitali è aumentato infatti del 25% nel periodo compreso tra il 21 febbraio e il 3 maggio 2020, in piena quarantena.

«Le persone – spiega GfK – hanno utilizzato il Digitale per informarsi, per fare la spesa, per lavorare, per socializzare e anche per intrattenersi, sviluppando nuove abitudini che sembrano destinate a continuare anche nella Fase 2».

Gli italiani continuano a usare molto gli strumenti digitali. Il loro consumo aumenta. Il tempo speso per tutti i mezzi digitali è cresciuto ancora del 20% nella settimana tra il 4 e il 10 maggio e del 24% tra l’11 e il 17 maggio. L’aumento riguarda anche le fasce più mature della popolazione, quelle che si presume avessero meno confidenza col digitale. Fra i Baby Boomer (55-74 anni) la crescita è stata del 26% nelle prime settimane di emergenza e durante il lockdown e la crescita continua anche nella Fase 2, con un +24% generale nella settimana compresa tra l’11 e il 17 maggio.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)