Gli italiani si rivolgono sempre più spesso al web quando si tratta di fare acquisti importanti, vacanze comprese. Prima di utilizzare la propria carta di credito però è sempre bene prendere delle precauzioni per evitare di subire truffe che potrebbero compromettere i pochi giorni di relax che ci aspettano. Innanzitutto bisogna pensare a quale utilizzare, per cui mettere le migliori carte di credito a confronto è un buon inizio per trovare quella più vantaggiosa e godersi le ferie senza pensieri.
E anche se agli italiani il low cost piace tanto, perché andare in vacanza prendendo un aereo ad un prezzo stracciato e pernottare in un lussuoso resort ad una tariffa conveniente ha un sapore più buono, sarebbe meglio essere certi di fare vacanze sicure, e prendere dei provvedimenti in merito cercando di evitare di risparmiare sull’assicurazione del volo ad esempio.
Un primo suggerimento è relativo alla ricerca di gruppi di acquisto online con i quali si possono acquistare le vacanze con offerte economicamente vantaggiose. Secondo Adoc, infatti,il 7% degli italiani in partenza per le vacanze, viaggerà con un coupon acquistato con la propria Visa, MasterCard, American Express sui siti di questi gruppi.
“La costante crisi in cui versiamo sta costringendo i consumatori a trovare vie alternative per godersi le proprie ferie estive e la possibilità di risparmio offerta dai gruppi d’acquisto online, mediamente del 35% con punte fino al 90%, spinge molti cittadini a orientarsi verso questa scelta che però presenta anche dei rischi e rischia di trasformarsi in un incubo”, ha spiegato Lamberto Santini, presidente dell’associazione.
Stando ai dati Adoc, infatti, “circa il 30% degli acquirenti dei pacchetti di viaggio ha lamentato delle difficoltà, legate all’impossibilità di prenotare il volo e/o il soggiorno nel periodo desiderato (nel 55% dei casi), al diverso trattamento ricevuto rispetto ai “non-couponisti” (nel 30% dei casi) o alla difficoltà nell’ottenere il rimborso di quanto speso (nel 15% dei casi). Per questo abbiamo ritenuto opportuno stilare e diffondere un utile e semplice vademecum da seguire prima di acquistare viaggi online”, ha continuato Santini.
Per prima cosa, gli utenti devono analizzare l’offerta nei dettagli per assicurarsi che ci sia corrispondenza tra quanto promesso e quanto effettivamente previsto. Conviene inoltre verificare l’esistenza di un numero di telefono per prenotare e per ottenere assistenza, oltre all’email; confrontare l’offerta prescelta con i costi reali della struttura d’alloggio e del volo e magari confrontare l’offerta con altre, sia su siti simili che direttamente con la compagnia aerea o la struttura d’alloggio. Infine, è necessario controllare attentamente la scadenza del coupon e i periodi di validità dell’offerta.
Prima di pagare infine è opportuno conoscere dettagliatamente la struttura d’alloggio, magari consultando forum o siti dedicati, con i commenti e le recensioni di altri utenti. Se si vuole essere ancora più sicuri è possibile chiamare direttamente la struttura d’alloggio accertandosi della disponibilità nel periodo prescelto e sulla reale presenza di eventuali agevolazioni per chi prenota con un coupon.
 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)