Con l’accentramento dell’attività di consegna delle raccomandate nei soli uffici centrali di Poste a Roma sono numerosi gli utenti che avvertono disagi e malesseri. A sostenerlo l’Adoc che staricevendo numerose segnalazioni di consumatori costretti a recarsi nei pochi uffici abilitati per entrare in possesso delle raccomandate non consegnate e rimaste in giacenza. “Molti, date le alte temperature e le lunghe file di attesa, hanno accusato malesseri e svenimenti” fa spiegato l’Associazione sottolineando che “di fondo c’è una situazione di profondo disagio in quanto la maggior parte dei consumatori deve recarsi nei soli uffici abilitati, sacrificando ore lavorative o giorni di ferie”.
Come se non bastasse – conclude la nota dell’Adoc – alcuni consumatori segnalano che spesso, nonostante la presenza in casa o del portiere, le raccomandate non vengono consegnate ma viene lasciato direttamente l’avviso di giacenza.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

2 thoughts on “Poste, accentramento consegna raccomandate. Adoc: troppi disservizi

  1. Ieri,è successo al sottoscritto, ero in casa e il postino non ha suonato e ha lasciato copie delle cartoline nella buchetta, non è la prima volta, succede quasi sempre e ritengo che le compili prima di consegnare la raccomandata, ha fatto troppo in fretta a trascriverla.

  2. Con l’avvento della privatizzazione delle poste italiane di Stato. i servizi delle poste sarebbero dovuti migliorare, putroppo, si sono specializzati nella vendita di prodotti vari, libri di cucina, DVD e cincaglierie varie. Hanno per questo motivo tralasciato i veri servizi per cui era stata destinata. trale altre cose hanno voluto imitare i servizi che offrono gli istituti di credito. Così facendo non sono ne carne ne pesce. ecco i motivi dei disservizi. Il problema che chi si accosta alla poste per avere spiegazioni, ricevere un chiarimento o peggio chiedere dei danni per i disservizi arrecati, quali arrivo di bollette spedite regolarmente dagli uffici ma recappitati già scaduti e, come cozzare contyro un muro d’acciaio. Saluti.

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: