Troppe segnalazioni da parte dei cittadini: per contratti attivati senza capire come, per bollette pazze, per una serie di comportamenti denunciati come aggressivi. Così l’associazione Codici ha deciso di far partire un’azione collettiva nei confronti della società di energia Green Network: le modalità di adesione saranno pubblicate a breve sul sito internet dell’associazione.
Centinaia di segnalazioni, call center truffa, porta a porta, bollette pazze, riconducibili al distributore Green Network, stanno facendo impazzire i telefoni degli sportelli di Codici – denuncia l’associazione – I consumatori si trovano a combattere contro operatori aggressivi, che con espedienti sempre più astuti, perfezionano contratti alle ignare vittime che non capiscono nemmeno come si vedono recapitare a casa bollette di un gestore che nemmeno sapevano fosse diventato il loro; per non parlare degli importi  esorbitanti!”. Spiega il responsabile Luigi Gabriele: “La cosa che ci ha spinto a prendere la decisione di intraprendere una ‘Class Action’ è soprattutto il fatto che la società si rifiuta di trovare un accordo o una conciliazione in caso di reclamo, non degnandosi nemmeno di rispondere. A giorni, pubblicheremo sul sito le modalità di adesione all’azione collettiva”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

4 thoughts on “Raffica di segnalazioni: Codici annuncia azione contro Green Network

  1. Non è solo Green Network che fa queste cose illegali anche altre società lo fanno ed anche quelle più grandi e bisogna quindi che l’Autorità preposra commini delle sanzioni pesanti e certe come grosse multe CHE DEVONO ESSERE PAGATE SUBITO E CON CERTEZZA E NON FINIRE IN QUALCHE CESTINO DELLE IMMONDIZIE!!!
    Solo toccando le loro tasche queste società si mettono in regola riguardo questi comportamenti nei quali in molti casi con le continue telefonate si configura il reato di STALKING cioè di continue seccature per telefono.

  2. a settembre ho cambiato gestore luce e gas – il vecchio gestore (audax) ha continuato ad addebitare fino a dicembre – da allora continuo senza successo a richiedere gli importi erroneamente addebitati e mi rimbalzano da un call center all’altro…!!!!!! una vergogna

  3. Qualche ora fa ho ricevuto la chiamata da parte di un gestore , spacciandosi per enel, spiegandomi che la compagnia è passata per green network e tutte le loro novità e il rimborso del 30% sulle ultime 6 bollette…ho effettuato una registrazione dove chiedevo se fosse una truffa ma inteliggentemente mi hanno cambiato discorso e infine ho chiamato enel e mi ha spiegato che non era nulla di vero e mi sbloccavano il passaggio del contratto….adesso vorrei sapere, lo stato che non emette nessun tipo di controllo per cercare di salvaguardare almeno un minimo di quello che cercherebbe di fare,perché invece di togliere tutto ad una persona ” normale” appena fa un minimo sbaglio per necessita, non fa chiudere queste aziende che fanno queste cose????risposta?? SIAMO IN ITALIA

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: