Al via i lavori del tavolo per le riparazioni delle auto a regola d’arte. Si sono aperti il 2 marzo i lavori del tavolo previsto dalla Legge Concorrenza, cui è demandata la predisposizione delle “linee guida finalizzate a determinare gli strumenti, le procedure, le soluzioni realizzative e gli ulteriori parametri tecnici per l’effettuazione delle riparazioni dei veicoli a regola d’arte”. È quanto rende noto Assoutenti. Al tavolo hanno aderito 17 associazioni dei consumatori, una delegazione di Federcarrozzieri e l’Ivass in veste di osservatore. UnipolSai ha formalmente manifestato interesse per le tematiche del tavolo confermando la volontà di assistere ai lavori. 

Il tavolo è stato aperto dai dirigenti del Mise che hanno sottolineato la piena disponibilità del Ministero ad ospitare le successive sessioni. “Durante il primo incontro – sintetizza Assoutenti – si è ipotizzato in particolare di sentire alcuni protagonisti facenti parte della filiera delle riparazioni e/o necessari per garantire la tracciabilità delle stesse, con particolare riferimento alle riparazioni dei componenti strutturali dei veicoli”. Il prossimo incontro ci sarà il 23 marzo, con l’auspicio di “raggiungere i massimi livelli di contributo tecnico, condivisione e partecipazione da parte di tutti i soggetti indicati dalla legge nell’interesse di una filiera importante che impatta sulla sicurezza delle automobili e quindi, nei fatti, dei cittadini-consumatori”.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)