“La cifra importante degli oltre 16mila iscritti e il numero dei marchi presenti al Salone del Risparmio quest’anno danno il senso della positività che sta attraversando il settore del risparmio gestito”. Così Domenico Siniscalco, Presidente di Assogestioni, nel corso della cerimonia inaugurale dell’edizione 2013 del Salone del Risparmio, la manifestazione interamente dedicata all’industria del risparmio gestito e promossa da Assogestioni, in programma fino al 19 aprile all’edificio Grafton dell’Università Bocconi di Milano.
Una buona iniezione di fiducia che secondo il presidente di Assogestioni deve accompagnare l’operato dell’industria nei prossimi anni. “La fiducia non è un’operazione di marketing ma un’indicazione di percorso che ci deve guidare nel prossimo triennio. Dobbiamo aiutare gli italiani a risparmiare meglio e nel lungo periodo e fare in modo che questi risparmi aiutino anche l’economia reale”.
La ricetta per riconquistare la fiducia è arrivata da Carlo Petrini, Presidente e Fondatore di Slow Food, ospite d’eccezione alla plenaria che ha portato come esempio la dura battaglia condotta dalla sua associazione per riconquistare la fiducia nel mondo agroalimentare, dopo lo scandalo del vino al metanolo del 1986. “Informazione e trasparenza; coerenza, sostenibilità e rispetto sono questi gli ingredienti che hanno portato il settore agroalimentare a ritrovare stabilità e a crescere e a diventare il punto d’onore dell’Italia nel mondo” – ha dichiarato Petrini.
Positivo il bilancio della prima giornata che alle ore 13 registrava la presenza di oltre 2700 persone. Il programma completo della seconda e terza giornata del Salone del Risparmio 2013 è online all’indirizzo www.salonedelrisparmio.com. è possibile consultare le foto del Salone al seguente link: www.zetafoto-eventi.com

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)