Oltre 2 milioni di clienti BancoPosta hanno accumulato più di 30 milioni di euro sui propri conti correnti o carte prepagate, grazie all’iniziativa “Sconti BancoPosta” di Poste Italiane che offre ai titolari di carte di credito, carte Postamat e Postepay sconti dal 2 al 40% – validi anche durante i saldi e le promozioni commerciali – per gli acquisti effettuati in circa 27.000 punti vendita in tutta Italia e in tutte le categorie merceologiche (1 milione di euro di sconti al mese).
Si tratta di un aiuto concreto per le famiglie che possono ottenere sconti aggiuntivi e per i negoziati che possono fare conto sui 18milioni di possessori di carte di pagamento di Poste Italiane come potenziali clienti. I clienti più attenti a concentrare le proprie spese nei negozi convenzionati in Sconti BancoPosta hanno ricevuto fino a 3mila euro di sconti. Il risparmio reale che l’iniziativa consente di ottenere è molto apprezzato, soprattutto in un periodo di difficile contesto economico come quello attuale, anche in considerazione del fatto che l’unico comportamento richiesto è l’utilizzo delle carte di pagamento al posto del contante.
Numerose sono le promozioni e le campagne di animazioni del programma, durante le quali ai clienti vengono riconosciuti sconti ancora più elevati, come la campagna con Shell e Tamoil che riconoscerà uno sconto del 5% dal 15 Aprile al 31 maggio.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)