Sono imminenti gli aumenti dei biglietti del trasporto pubblico della Capitale. Eppure in molti si chiedono se i ritocchi all’insù siano giustificati da un miglioramento del servizio. La risposta è unanime: un servizio così scadente come quello romano non può giusti care nessun aumento. Ed oggi l’ennesima riprova. Il CODICI, infatti, fa sapere che “la metro B è ferma per problemi tecnici tra le stazioni di Marconi ed Eur Magliana” con lasciando in panne i passeggeri costretti a trovare soluzioni alternative per recarsi nei luoghi di destinazioneIl precedente guasto tecnico risale solo allo scorso venerdì, quando i consueti inconvenienti tecnici hanno nuovamente rallentato il servizio. Ma anche il 3 maggio i cittadini hanno subito ulteriori rallentamenti di una metro che evidentemente non versa in buone condizioni, visto che non riesce a garantire un servizio adeguato di trasporto pubblico. A tutto ciò, inoltre, sono da aggiungere gli scioperi che sospendono il servizio per diverse ore, aumentando i continui disagi per i passeggeri, che a breve dovranno anche pagare tariffe più salate, a condizioni meno favorevoli.
 “Il trasporto pubblico a Roma manca di qualità ed efficienza ormai da troppo tempo. I cittadini, a malincuore, hanno già accettato l’aumento tariffario e la soppressione delle agevolazioni, almeno dovrebbe esser loro garantito il funzionamento dei mezzi pubblici” conclude Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)