UniCredit ha pubblicato online il Bilancio di Sostenibilità 2013 del Gruppo, che presenta le principali iniziative volte ad affermare il ruolo di UniCredit come banca commerciale e motore dell’economia reale, capace di rispondere ai bisogni degli stakeholder nel rispetto di una gestione sana e sostenibile, creando valore nel tempo. Il documento è stato redatto seguendo le linee guida internazionali di sostenibilità del Global Reporting Initiative versione 3.1 che hanno permesso di raggiungere il livello di applicazione A+, corrispondente alla massima trasparenza, per il quarto anno consecutivo, spiega in una nota UniCredit.
Il gruppo sottolinea che, nella redazione del bilancio, sono state realizzate oltre 830 mila interviste agli stakeholder e sono stati coinvolti più di 11 mila dipendenti in iniziative di formazione sul rischio. Sul versante clienti, si contano oltre 5 milioni di clienti attivi sui servizi bancari online e circa 7200 nuove start up italiane supportate. Impegno per il territorio: conta contributi per circa 49,6 milioni di euro destinati ai territori nei quali UniCredit opera e oltre 129 mila ore di educazione finanziaria per i cittadini. Sul fronte ambiente, infine, UniCredit segnala il 21% di riduzione delle emissioni di gas serra rispetto all’anno base 2008 e 8,5 miliardi di euro di finanziamenti per progetti sulle energie rinnovabili.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)