Si è svolta questa mattina innanzi alla Prima Sezione Penale del Tribunale di Catania l’udienza del caso Windjet, la compagnia aerea low cost catanese, che nell’estate del 2012 ha cessato la propria operatività causando danni e disservizi a migliaia di passeggeri. L’udienza è stata rinviata al 9 gennaio 2018 a causa di un difetto di notifica.

Confconsumatori ha preannunciato la richiesta di costituzione di parte civile come associazione di Consumatori, nonché nell’interesse di tutti i passeggeri che hanno già conferito mandato. L’associazione ricorda che i passeggeri danneggiati che non hanno ancora provveduto a inviare la richiesta di costituzione di parte civile potranno ancora farlo prima della prossima udienza.

Oltre ai danni patrimoniali, sono evidenti i danni non patrimoniali subiti dai passeggeri a causa di tutti i disagi conseguenti ai disservizi causati dalle cancellazioni dei voli. Molte persone hanno visto rovinate le proprie vacanze perché, come si ricorderà, all’epoca dei fatti si era in estate, nel mese di agosto; ma anche chi non si spostava per vacanza ma per altri motivi, ad esempio lavoro o altro, ha subito un altrettanto danno non patrimoniale.

Continueremo la nostra battaglia a fianco dei passeggeri così come fatto sin dal 2012 valorizzando tutte le opportunità esistenti affinché i passeggeri ottengano giustizia per tutti i torti e i soprusi subiti in occasione della triste vicenda Windjet”, ha dichiarato l’avvocato Carmelo Calì, Responsabile Nazionale Trasporti Confconsumatori.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)