1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Servizi’

Canone tv, Entrate: per dichiarare di non avere tv c’è tempo fino a gennaio ma meglio anticipare

lunedì, 5 dicembre, 2016

Canone tv: c’è tempo fino al 31 gennaio 2017 per presentare la dichiarazione in cui si attesta di non avere il televisore, ma è preferibile anticipare i tempi per evitare di dover pagare la prima rata e poi chiedere il rimborso.Lo ha comunicato l’Agenzia delle Entrate, sottolineando che “visto che la prima rata per il canone tv dell’anno 2017 scatta già a partire dal prossimo gennaio, per evitare il primo addebito e di dover richiedere il rimborso, è preferibile presentare la dichiarazione sostitutiva in via telematica entro la fine di dicembre (o entro il 20 dicembre se viene presentata per posta”). (altro…)



Pensioni, Ocse: Italia ai primi posti per contributi previdenziali

lunedì, 5 dicembre, 2016

L’Italia rientra tra i Paesi dell’Ocse con la miglior posizione per quanto riguarda la contribuzione previdenziale obbligatoria, con il 33% della retribuzione dei lavoratori dipendenti. È quanto si apprende dall’Ansa in merito al Rapporto Ocse “Pensions Outlook 2016”. (altro…)



L’Autorità per l’energia compie 20 anni

lunedì, 5 dicembre, 2016

L’Autorità per l’energia compie 20 anni. Nel tempo diventata Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, celebrerà questi primi 20 anni di vita con un logo speciale e diverse iniziative per analizzare i due decenni di regolazione, “con lo sguardo rivolto alle sfide dei prossimi anni”. (altro…)



Conciliazione paritetica: AACC firmano primo accordo con una società multiutility

venerdì, 2 dicembre, 2016

Per la prima volta in Italia viene siglata un’intesa valida per i diversi servizi ai consumatori forniti da una multiutility. A2A, principale gruppo multiutility del Paese, ha infatti siglato un protocollo d’intesa con le Associazioni dei consumatori riconosciute dal Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU) per la costituzione di un Organismo di Negoziazione paritetica. La procedura offre una soluzione rapida, semplice ed extragiudiziale per la risoluzione delle controversie tra imprese e clienti. (altro…)



E-commerce, UE propone riforma fiscale a sostegno delle imprese online

giovedì, 1 dicembre, 2016

Oggi la Commissione Europea ha reso pubblica una serie di misure volte ad agevolare gli adempimenti IVA- imposta sul valore aggiunto – per le imprese di commercio elettronico nell’UE. Le proposte consentiranno ai consumatori e alle imprese, in particolare le start-up e le PMI, di acquistare e vendere più facilmente beni e servizi online. Nel comunicato stampa della Commissione Europea si legge che l’introduzione di un portale a livello dell’UE per i pagamenti IVA online, lo “sportello unico”, permetterà di ridurre significativamente le spese per gli adempimenti IVA e le imprese dell’Unione potranno così risparmiare 2,3 miliardi di euro all’anno. (altro…)



UE, approvato il bilancio 2017: sostegno ai giovani e iniziative per la crescita

giovedì, 1 dicembre, 2016

È stato approvato dal Parlamento Europeo il bilancio 2017, con 438 voti a favore, 194 voti contrari e 7 astensioni. Successivamente è stato firmato dal Presidente Martin Schulz, rendendolo esecutivo.

I giovani, l’occupazione e la migrazione rientrano tra le priorità; infatti, sono stati aggiunti 500 milioni di euro al bilancio per l’iniziativa in favore dell’occupazione giovanile (YEI) e ulteriori 200 milioni di euro incrementeranno i progetti per crescita e occupazione, quali COSME (competitività delle piccole e medie imprese), il meccanismo per collegare l’Europa (CEF, finanziamento di progetti infrastrutturali), Orizzonte 2020 (progetti di ricerca) ed Erasmus+ (mobilità degli studenti).

Inoltre, i deputati hanno previsto ulteriori 728 milioni di euro per un pacchetto volto principalmente a incrementare i fondi per la migrazione, inclusi 28 milioni di euro aggiuntivi per il sostegno a UNRWA per i rifugiati palestinesi, per un totale di 310 milioni di euro, e 3 milioni in più per sostenere i colloqui di pace a Cipro, per un totale di 34,8 milioni di euro.

Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi. Il bilancio 2017 si concentra chiaramente sulle nostre priorità: stimolare la crescita, creare posti di lavoro, soprattutto per i giovani, e affrontare la crisi migratoria. Gli ulteriore 500 milioni di euro che siamo riusciti a ottenere per l’iniziativa per occupazione giovanile rappresentano un chiaro segnale all’UE ad agire. Abbiamo anche fatto il possibile per affrontare le cause profonde della migrazione”, ha affermato il relatore per la sezione Commissione, Jens Geier (S&D, DE).

Mentre il relatore per le altre sezioni, Indrek Tarand (Verdi/ALE, EE), ha dichiarato “è davvero deplorevole che la Commissione abbia ignorato la lettura del Parlamento e non sia riuscita ad aggiungere il punto che chiedeva di accantonare una parte dei compensi per gli ex commissari per poi liberarli a condizione che il codice di condotta fosse reso più rigoroso. Questa richiesta era stata approvata dal Parlamento a larga maggioranza e mirava a migliorare il comportamento dei commissari e, di conseguenza, l’immagine pubblica delle Istituzioni nel loro complesso”.

“La proposta, che il Presidente Juncker ha recentemente inviato al Presidente Schulz per migliorare il codice di condotta, di prolungare il periodo di riflessione a due anni è un passo nella giusta direzione, ma non è sufficiente, poiché gli ex commissari ricevono la loro indennità transitoria per ben tre anni”, ha aggiunto Tarand.



Recupero crediti nella PA: politici e imprese a confronto

giovedì, 1 dicembre, 2016

“Lavorerò per far inserire nella Legge di Bilancio al Senato le misure per il recupero dei crediti insoluti nella pubblica amministrazione”. Così la senatrice Lucrezia Ricchiuti nel convegno “La gestione dei crediti insoluti verso la Pubblica Amministrazione”, che si è svolto nei giorni scorsi a Palazzo Madama con la partecipazione di politici, amministratori, imprese e Unirec (Unione nazionale imprese a tutela del credito). Durante l’evento i relatori hanno sottolineato l’importanza di predisporre un quadro organico di regole alla materia del recupero stragiudiziale dei crediti (tributari e patrimoniali) e hanno espresso una valutazione positiva del disegno di legge 2263(altro…)



Il vecchio inquilino non paga, al nuovo fornitura negata: protesta MDC Perugia

mercoledì, 30 novembre, 2016

Prende un appartamento in affitto e si ritrova a dover pagare gli arretrati dell’inquilino precedente. È accaduto recentemente a Città di Castello ma non si tratta di un caso isolato. La denuncia del caso in questione è arrivata agli sportelli del Movimento Difesa del Cittadino di Perugia e riguarda le bollette per la fornitura dei servizi di energia elettrica e gas. La società di vendita infatti ha bloccato il contatore della nuova famiglia affittuaria impedendole di attivare una nuova utenza a suo nome. (altro…)



L’organismo di conciliazione Poste – Consumatori iscritto nell’elenco ADR

martedì, 29 novembre, 2016

L’organismo di conciliazione paritetica Poste Italiane – Associazioni dei Consumatori è stato definitivamente iscritto all’elenco degli organismi ADR tenuto dal Ministero dello Sviluppo economico ai sensi dell’articolo del Codice del Consumo (141-decies) che prevede l’istituzione presso le autorità competenti di elenchi degli organismi ADR deputati a gestire le controversie nazionali e transfrontaliere fra consumatore e professionista. (altro…)



Cittadinanzattiva: tassa rifiuti, nel 2016 pesa 300 euro a famiglia

venerdì, 25 novembre, 2016

Nel 2016 le famiglie hanno pagato circa 300 euro per la tassa sui rifiuti. Le differenze fra una regione e l’altra sono però enormi: la Campania è la regione più cara con una Tari che pesa 427 euro a famiglia, contro i 193 euro del Trentino Alto Adige, la meno cara. In Sicilia si paga in media 381 euro e sono tutte sopra i 300 euro Calabria, Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna, Toscana. Nonostante l’aumento della raccolta differenziata un terzo dei rifiuti continua a finire in discarica. Così i dati diffusi oggi da Cittadinanzattiva. (altro…)



Trenitalia, pendolari e associazioni contrari a nuovi orari della linea Roma-Napoli

venerdì, 25 novembre, 2016

Sul sito di Trenitalia sono stati pubblicati i nuovi orari dei treni con riguardo alla stazione di Minturno Scauri, per la Regione Lazio, alle stazioni di Sessa e Falciano per la Campania e a quelle di altre località poste lungo la direttrice Napoli-Roma. In seguito alla conferma dei nuovi orari, il Comitato Pendolari Stazione Minturno, il Gruppo Interassociativo Terranima e la Confconsumatori-Latina, hanno indetto una manifestazione pubblica per domenica 27 novembre, in quanto “da tale dato ufficiale risulta confermato che da dicembre 2016 si avrà una riduzione del servizio”. Alla manifestazione saranno presenti anche delegazioni dei pendolari di Sessa Aurunca, Falciano e Formia.

“Oggi più che mai crediamo che il problema del ridimensionamento del servizio di trasporto della linea Roma-Napoli interessi tutti i pendolari della intera linea e pertanto si rende necessario ed auspicabile il coinvolgimento dei vari comitati al fine di garantire in modo effettivo il diritto alla mobilità di ciascuno”, hanno dichiarato il Comitato Pendolari Minturno e Confconsumatori-Latina. “Prendiamo atto dell’interessamento delle amministrazioni locali nella discussione e modifica dell’impianto originario degli orari dei treni, ma ciò non è sufficiente. Ancora oggi sono troppi i disagi che l’utenza subirebbe e pertanto chiediamo che vengano ascoltate e recepite le osservazioni che nei giorni scorsi sono state inviate in Regione Lazio, in vista dell’incontro tecnico presso l’assessorato alla mobilità previsto per lunedì 28”. E per il 28 era stata indetta una seconda manifestazione direttamente in Regione, a supporto dell’incontro.

“Ma proprio perché noi crediamo nel valore del confronto e della discussione abbiamo nel contempo valutato la possibilità di posticipare al 30 novembre la manifestazione”, hanno spiegato. “Anche perché riteniamo e auspichiamo che con l’incontro del 28 si possa realmente tenere conto delle legittime richieste ed aspettative degli utenti del servizio, arrivando, se necessario, anche a condividere il congelamento dell’orario vigente, in attesa di verificare e costruire un orario rispondente alle effettive necessità degli utenti”.

“Siamo e restiamo pronti a proseguire nella nostra legittima azione di protesta ed infatti continuano le operazioni di organizzazione della manifestazione del 30 direttamente in Regione. Non possiamo permettere che venga compresso in maniera cosi evidente il nostro diritto alla mobilità”, hanno concluso il Comitato, Terranima e Confconsumatori – Latina.



Energia, Federconsumatori: nel 2017 più 10 euro sulla bolletta elettrica

venerdì, 25 novembre, 2016

Circa dieci euro in più di spesa per la bolletta elettrica, con un aumento dell’1,5%: è quanto Federconsumatori stima per il 2017. L’associazione analizza l’andamento del mercato, dal calo della produzione francese fino al ripristino in bolletta di circa un miliardo e mezzo di aumenti. Già quest’anno la spesa complessiva delle famiglie si aggirerà intorno ai 500 euro, solo sei euro in meno rispetto al 2015. (altro…)



Parlamento Ue chiede indagine su conflitti d’interesse della Commissione

giovedì, 24 novembre, 2016

Il Parlamento europeo chiede di proseguire le indagini sulle “porte girevoli” troppo veloci con cui ex alti funzionari dell’Unione vanno a occupare posti di primo piano nelle aziende private. I parlamentari hanno sottolineato il caso della nomina dell’ex presidente della Commissione europea José Manuel Barroso a Presidente non esecutivo della Goldman Sachs International. E hanno chiesto più trasparenza a partire dalle attività di chi fa azioni di lobbying sulle istituzioni europee. (altro…)



Glifosato, CGUE: segreto commerciale non può bloccare informazioni su emissioni

mercoledì, 23 novembre, 2016

Niente segreti commerciali o industriali per coprire le informazioni sulle emissioni nell’ambiente causate da un pesticida. Se si chiede l’accesso ai documenti in materia ambientale, queste informazioni non possono essere negate opponendo la tutela del segreto commerciale o industriale. (altro…)



Cartelle esattoriali Equitalia, prescrizione in cinque anni per sanzioni amministrative

mercoledì, 23 novembre, 2016

La prescrizione delle cartelle esattoriali derivanti da sanzione amministrativa è quinquennale e non decennale: è quanto sancito dal Tribunale di Milano, determinando la vittoria di un cittadino nei confronti di Equitalia.

Il Giudice di Pace di Milano, a conclusione del procedimento Rg. 25624/16 con la sentenza nr. 10837, ha sancito la prescrizione di alcune cartelle esattoriali contenenti sanzioni amministrative, portando la seguente motivazione: “… Ai sensi dell’art. 209 d.lgs. 285/1992, la prescrizione del diritto a riscuotere le somme dovute a titolo di sanzioni amministrative pecuniarie per le violazioni previste nello stesso codice è regolata dall’art. 28 della legge 689/1981” , il quale prevede che il diritto a riscuotere le somme dovute per le violazioni suddette è di cinque anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione.

E continua “tale termine rimane di cinque anni anche a seguito della notifica della cartella esattoriale, in quanto solo il diritto alla riscossione delle sanzioni amministrative pecuniarie, derivante da sentenza passata in giudicato, si prescrive in dieci anni.

Il Codacons invita i cittadini che hanno ricevuto una cartella esattoriale a contattare l’associazione per qualsiasi informazione, tramite i numeri di telefono 02/29419096 – 02/29408196 o tramite l’indirizzo e-mail info@codaconslombardia.it.



Istat, i problemi degli italiani: smog, criminalità e traffico

martedì, 22 novembre, 2016

Per la prima volta dopo 5 anni, nel 2016, migliorano le stime relative al giudizio delle famiglie sulla soddisfazione per le condizioni di vita. Rispetto al 2015, inoltre migliorano i dati campionari sulla percezione della situazione economica di famiglie e individui, mentre è stabile la soddisfazione per gli aspetti relazionali (famiglia e amici), la salute e il tempo libero. In lieve aumento anche la soddisfazione degli occupati per il lavoro. (altro…)