OSSERVATORIO. Gli italiani spendono sempre di più per mantenere la propria auto

Taglia di qua, risparmia di là, evita gli sprechi, diminuisci i consumi, ma poi i conti non tornano mai. E tra i tanti motivi per gridare all’allarme caro – vita, non si può non considerare la questione auto che, tra assicurazioni alle stelle e prezzo della benzina in continua ascesa, comincia ad essere considerata un lusso non per tutti. Da una parte i siti che permettono di mettere le assicurazioni auto a confronto per individuare la più economica, dall’altra il boom dei veicoli alimentati a metano o a GPL, hanno offerto agli italiani delle nuove risorse, tuttavia le spese relative al mantenimento di un auto sono sempre più impattanti sul bilancio dei cittadini.

Nonostante i consumatori spendano meno per l’acquisto di veicoli, la spesa complessiva per il loro mantenimento aumenterà nel 2011 del 3,7%, arrivando a 208 miliardi di euro complessivi, una somma equivalente al 13,4% del Pil. Sono i dati che emergono da uno studio di Econometrica, società specializzata in studi di economia, per conto di Auto Aziendali Magazine. In base alle ricerca, nel 2011 gli italiani spenderanno circa 3,6 miliardi di euro in meno, rispetto al 2010, per l’acquisto di veicoli, passando dai 45,9 miliardi del 2010 a 42,3 miliardi. Purtroppo gli effetti di questi tagli non avranno alcun beneficio per il portafoglio degli automobilisti, che dovranno sostenere costi più elevati per il mantenimento delle auto.

La voce che più incide sulle tasche dei consumatori è la benzina, che costringerà gli italiani a sborsare 8,6 miliardi in più rispetto al 2010 (67 miliardi complessivi). Consistente è anche la spesa per l’assicurazione rc auto, pari a 21,5 miliardi (+3% sul 2010), cui si sommano i 10,4 miliardi (+2,7%) per le assicurazioni furto e incendio. Gli aumenti delle polizze sono un argomento più che mai attuale: l’ultima denuncia è arrivata pochi giorni fa dal presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà, che ha denunciato rincari fino al 35% negli ultimi due anni. Per risparmiare sui costi delle assicurazioni auto, molti italiani hanno già scelto di rivolgersi alle assicurazioni on line.

Per orientarsi nel mondo delle polizze sul web può essere utile utilizzare il servizio di confronto rc auto di SuperMoney, che permette di valutare i preventivi di venti compagnie, come Direct Line, leader nel campo delle assicurazioni on line, Linear, parte di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., Genialloyd, compagnia diretta di Allianz, Dialogo, appartenente al Gruppo Fondiaria-SAI, e moltissime altre. Scegliendo la polizza giusta in base alle proprie esigenze è possibile risparmiare diverse centinaia di euro all’anno.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.