1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Immigrazione’

Minori migranti, SaveTheChildren: inumana detenzione nei container in Ungheria

giovedì, 9 marzo, 2017

La decisione dell’Ungheria di detenere bambini richiedenti asilo in container metallici è prima di tutto inumana e anche illegale. Questo espone i bambini, molti dei quali sono già in condizioni di estrema vulnerabilità per essere fuggiti da violenze ed essere stati sfruttati dai trafficanti, ad ulteriori gravi rischi,” ha dichiarato Ester Asin, Direttore dell’Ufficio di Bruxelles di Save the Children, in merito alla decisione dell’Ungheria di detenere minori in attesa di risposta alla loro richiesta di asilo. (altro…)



Rapporto OCSE: per migrazioni internazionali servono soluzioni a lunga scadenza

venerdì, 17 febbraio, 2017

Nel 2016 sono emigrati nei paesi OCSE, per risiedervi stabilmente, 4 milioni e 800 mila persone, un livello superiore a quello rilevato negli anni precedenti la grande crisi del 2008. Se mai ve ne fosse ancora bisogno, questo aumento sottolinea come le migrazioni costituiscano uno dei segni più caratteristici del mondo globalizzato, secondo le previsioni destinato a perdurare. È quanto emerge con chiarezza dal rapporto OCSE “Prospettive delle migrazioni internazionali nel 2016”, presentato questa mattina. (altro…)



Cittadinanza europea, Relazione 2017: tanti diritti ma molti ancora sconosciuti

mercoledì, 25 gennaio, 2017

“Vogliamo far sì che i cittadini conoscano meglio i loro diritti connessi alla cittadinanza dell’Unione e possano esercitarli più agevolmente”. Così si è espressa la Commissaria europea per la Giustizia, Vĕra Jourová ieri durante la presentazione della terza relazione sulla cittadinanza dell’Unione in cui sono valutati i progressi registrati dal 2004 su questo argomento. (altro…)



Aumentano i minori non accompagnati. Save the Children lancia #NonFarloSparire

lunedì, 16 gennaio, 2017

Arrivano da soli, spesso via mare – soprattutto lungo la rotta dal Nord Africa attraverso il Mediterraneo – e sono vulnerabili più degli altri, esposti ai rischi di questi viaggi: quelli di finire vittime di tratta e sfruttamento lavorativo, nelle pieghe della clandestinità o dello sfruttamento sessuale. Sono i minori migranti non accompagnati: ragazzini e ragazzine che viaggiano da soli, particolarmente vulnerabili e indifesi. Sono sempre di più. Nel 2016 circa 25.800 minorenni non accompagnati o separati hanno raggiunto l’Italia via mare, più del doppio rispetto ai 12.360 del 2015, e rappresentano il 91% di tutti i 28.200 minorenni che sono arrivati in Italia nel 2016 come migranti o rifugiati. (altro…)



Migranti, Ismu: 2016, aumentano gli sbarchi di minori non accompagnati

martedì, 10 gennaio, 2017

I grafici non sono freddi, se si pensa che dietro quelle coordinate ci sono persone. In questo caso, vittime in mare. Uno dei grafici pubblicati dalla fondazione Ismu e relativi alla crisi migratoria in Italia e in Europa fa vedere l’andamento dei morti nel Mediterraneo fra il 2010 e il 2016. Il grafico si impenna in modo impressionante nel 2016: l’anno appena trascorso ha contato 5022 migranti morti o dispersi nelle acque del Mediterraneo. (altro…)



Migrazioni internazionali e post-verità: intervista al Vice Presidente CESE

martedì, 3 gennaio, 2017

Secondo un recente sondaggio del Pew Research Center, un americano su quattro ha condiviso, in modo consapevole e non notizie false apparse sul web, mentre quasi due terzi dichiara che le “bufale” create ad arte generano parecchia confusione sui fatti di attualità. Le notizie false, la cosiddetta “Post-Truth”, sono un fenomeno crescente che sta suscitando un acceso dibattito anche nel nostro Paese. Alla fine dell’anno il Presidente dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella, è intervenuto invocando la necessità di dettare regole comuni a livello europeo per impedire la proliferazione di notizie false. (altro…)



Immigrazione, Carta di Roma: i discorsi d’odio viaggiano sui social network

martedì, 20 dicembre, 2016

I discorsi d’odio viaggiano sui social network. Dove si passa rapidamente dalla cronaca nera a discorsi ideologici nei quali proliferano linguaggi intolleranti e insulti razzisti e sessisti. Il tema dell’immigrazione sulle grandi testate è presente, il flusso di notizie sui media italiani è continuo e si sta “normalizzando”. (altro…)



Immigrazione e imprenditoria, Idos: di origine straniera il 9,1% degli imprenditori

martedì, 13 dicembre, 2016

Sono più di 550mila le aziende a guida immigrata registrate in Italia alla fine del 2015, il 9,1% del totale, e producono 96 miliardi di euro di valore aggiunto, il 6,7% della ricchezza complessiva. Lo rivelano i dati del Rapporto annuale “Immigrazione e imprenditoria”, redatto da Idos e Unioncamere, presentato questa mattina. (altro…)



Abi: l’inclusione finanziaria dei migranti migliora l’integrazione

venerdì, 2 dicembre, 2016

A fine del 2015, oltre 2,5 milioni di conti correnti risultano intestati a cittadini di 22 nazionalità diverse da quella italiana: 3 migranti su 4 dispongono quindi di un conto con cui accedere ai principali servizi finanziari. A dirlo è l’Osservatorio Nazionale sull’Inclusione Economica e Finanziaria dei migranti che ha condotto uno studio sull’argomenti i cui risultati sono stati presentati al Forum Csr2016, l’appuntamento di Abi dedicato alla responsabilità sociale d’impresa. L’inclusione finanziaria ha un’importante impatto nel processo di integrazione sociale ed economica dei migranti. (altro…)



Oltre COP22, Legambiente: prepariamoci alla sfida delle migrazioni ambientali

giovedì, 1 dicembre, 2016

Che sia a causa di persecuzioni politiche, razziali o religiose, o per via di una guerra violenta o ancora per motivi economici e lavorativi, la spinta alla migrazione è qualcosa che appartiene alla natura umana fin dalla notte dei tempi. Oggi si sta riproponendo una leva alla migrazione che da molo tempo non compariva sulla scena. I cambiamenti ambientali e climatici che stanno subendo un’accelerazione notevole in questi anni diventeranno a breve un motivo in più per indurre la mobilità umana. (altro…)



Vienna, Help Consumatori al Seminario CESE: i media e il racconto delle migrazioni

mercoledì, 23 novembre, 2016

“Comunicare la migrazione”: gli addetti stampa della società civile europea si danno appuntamento a Vienna per la decima edizione del seminario organizzato dal Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE), il prossimo 24 e 25 novembre. (altro…)



Pediatri: nel mondo sta migrando un bambino su 45, in fuga da guerre e povertà

venerdì, 18 novembre, 2016

Lo si vede sempre più spesso: i ragazzi che sbarcano dalle carrette del mare, dopo aver fatto la traversata del Mediterraneo, sono sempre più giovani. Talmente giovani che sono bambini. Spesso arrivano senza genitori e i parenti cercano di ritrovarli, da soli, in Europa. Sui bambini migranti si è soffermata l’attenzione anche dei pediatri, che durante il congresso della SIP (Società italiana di pediatria) hanno portato l’attenzione sull’aumento del numero di minori in fuga da povertà, guerre, catastrofi naturali. (altro…)



Hotspot Italia, Amnesty denuncia pestaggi e torture

giovedì, 3 novembre, 2016

“Mi hanno dato scosse con il manganello elettrico diverse volte sulla gamba sinistra, poi sulla gamba destra, sul torace e sulla pancia. Ero troppo debole, non riuscivo a fare resistenza e a un certo punto mi hanno preso entrambe le mani e le hanno messe nella macchina [per prendere le impronte digitali]”.  Il racconto è di un sedicenne, originario del Darfur, arrivato in Italia e picchiato dalle forze dell’ordine. La denuncia viene da Amnesty International che punta il dito contro la mano dura chiesta dall’Unione europea all’Italia su migranti e rifugiati. Il risultato sono espulsioni illegali, violenze, maltrattamenti e pestaggi che configurano il reato di tortura. (altro…)



Dossier Immigrazione, Idos: accoglienza, integrazione, nuova cittadinanza

venerdì, 28 ottobre, 2016

Sono 5 milioni e 26mila i cittadini di origine straniera nel nostro Paese nel 2015, mentre sono 5 milioni e 200mila gli italiani che, in base ai dati delle anagrafi consolari, risiedono all’estero. È quanto emerge dai dati Istat citati nel Dossier Statistico Immigrazione 2016, realizzato dal Centro studi Idos e dalla rivista Confronti, in collaborazione con l’Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni) e presentato ieri a Roma. A questi dati si aggiunge la stima di coloro che non hanno preso la residenza in Italia, ma che sono in possesso del permesso di soggiorno. (altro…)



Immigrazione: stranieri valgono 127mld di Pil e 640mila pensioni pagate

martedì, 11 ottobre, 2016

Sono 260 milioni nel mondo le persone che si sono mosse dal loro paese di origine per vivere altrove. Di queste, 60 milioni hanno abbandonato il proprio luogo di nascita perché non c’erano più le condizioni per vivere una vita dignitosa e sicura. Un numero impressionante di persone che è impossibile fare finta di non vedere. In Italia gli immigrati residenti costituiscono l’8,3% della popolazione, poco sopra la media UE  (7%). (altro…)



Salone editoria sociale, nell’8a edizione il Mediterraneo al centro della scena

venerdì, 30 settembre, 2016

Una quattro giorni, dal 29 ottobre al 1°novembre, dedicata al tema del “Mediterraneo oggi”. 50 incontri, tra tavole rotonde, presentazioni di libri, video e dibattiti animeranno l’edizione 2016 del Salone dell’Editoria Sociale che si svolgerà a Roma negli spazi di Porta Futuro. (altro…)



Atlante Sprar, la via italiana dell’accoglienza: crescono i progetti e beneficiari

mercoledì, 13 luglio, 2016

Una rete di accoglienza e di solidarietà che coinvolge più di 800 comuni in tutta Italia e che mette a disposizione progetti finalizzati a dare un’altra chance ai rifugiati e richiedenti silo che ogni anno arrivano nel nostro Paese. (altro…)



Minori migranti non accompagnati: fenomeno in aumento, accoglienza inadeguata

venerdì, 1 aprile, 2016

Sono soprattutto adolescenti ma talvolta arrivano anche bambini di nove o dieci anni. Viaggiano da soli, senza familiari o parenti, e da soli approdano sulle coste italiane. Sono la popolazione migrante più vulnerabile perché la più esposta allo sfruttamento e al rischio di finire imprigionata nelle reti illegali della criminalità o della tratta. E il loro numero sta aumentando: nei primi mesi del 2016 sono sbarcati quasi 2500 minori migranti non accompagnati e, una percentuale crescente rispetto all’anno precedente. E il sistema di accoglienza ha ancora molte lacune. L’allarme viene da Save the Children. (altro…)



CGUE: obbligo di residenza a chi ha protezione se finalizzato a integrazione

martedì, 1 marzo, 2016

I beneficiari di protezione sussidiaria possono essere soggetti a un obbligo di residenza solo se finalizzato alla loro integrazione: se cioè, con la protezione internazionale riconosciuta loro da uno Stato europeo, sono più esposti a difficoltà di integrazione rispetto ad altri cittadini non Ue e residenti legalmente. Questa la pronuncia della Corte di Giustizia dell’Unione europea, che si è espressa sui rapporti fra libertà di circolazione delle persone che hanno protezione internazionale e misure tese alla loro integrazione. (altro…)



Migranti, Centri di accoglienza straordinaria: nessuna trasparenza e diritti violati

venerdì, 26 febbraio, 2016

I Centri di accoglienza straordinaria (CAS) per richiedenti asili sono un sistema “informale” di accoglienza attraverso centri temporanei affidati agli enti più diversi, spesso privi di adeguate competenze, appoggiati a centri fatiscenti, senza requisiti di sicurezza, che non garantiscono il rispetto degli standard sanitari né dei diritti delle persone che ospitano. Di fatto, i migranti sono “parcheggiati” dove si trova posto, in strutture inadeguate, che non danno alcuna garanzia di trasparenza. (altro…)



Lazio e Roma attraggono gli immigrati. I dati dell’Osservatorio sulle migrazioni

venerdì, 19 febbraio, 2016

Pia, Arber e Natalia vivono a Roma ormai da molti anni. Sono arrivati in Italia quando erano ancora dei bambini partendo dalle Filippine, dall’Albania e dalla Romania e oggi, ormai adulti, hanno trovato un lavoro e si sentono parte del Paese che li ha accolti. Pia fa la giornalista e dalle pagine del suo giornale cerca di offrire informazioni utili ai filippini nuovi arrivati; Arber lavora per la Caritas e cerca di restituire, con il suo operato, parte dell’accoglienza che gli è stata data; Natalia fa l’interprete, conosce sei lingue e ha studiato in Germania ma non sa ancora se vorrà restare per sempre in Italia. (altro…)



Avvocato UE: no espulsione cittadino extra-Ue con affidamento esclusivo figlio

giovedì, 4 febbraio, 2016

Il cittadino extra-Ue che ha l’affidamento esclusivo di un minore, a sua volta cittadino europeo, può essere espulsi da uno Stato europeo per i suoi precedenti penali? Secondo l’avvocato generale della Corte di Giustizia dell’Unione europea no: un cittadino non-Ue che abbia l’affidamento esclusivo di un minore, cittadino europeo, non può essere espulso da uno Stato Ue o vedersi negare il permesso di soggiorno unicamente a causa dei suoi precedenti penali, perché i minori potrebbero essere espulsi con loro e dunque venir privati dei loro diritti di cittadini europei. (altro…)



Medici Senza Frontiere: la fuga verso l’Europa è una corsa a ostacoli

martedì, 19 gennaio, 2016

“Quando chiedo alle persone perché rischiano la vita in questo modo, ricevo ogni volta la stessa risposta: ‘Non abbiamo alternativa’. Queste persone conoscono i pericoli, ma rischiano comunque. Ci dicono che preferirebbero annegare cercando sicurezza e libertà piuttosto che restare nei loro paesi d’origine o in Libia dove le loro vite non valgono la pena di essere vissute”. Sono le parole di un coordinatore della nave My Phoenix di Medici Senza Frontiere. Dal 1 gennaio al 31 dicembre dello scorso anno, la migrazione verso l’Europa ha superato il milione di persone in fuga, l’84% proveniente da paesi con un alto numero di rifugiati, primo fra tutti la Siria (49%). (altro…)



Asilo, Commissione UE a Italia: recepire norme su sistema comune

giovedì, 10 dicembre, 2015

A Bruxelles si apre una procedura di infrazione contro l’Italia e contro Grecia, Malta, Croazia e Ungheria, per mancato recepimento e attuazione completa del sistema europeo comune di asilo. La Commissione UE esorta il nostro Paese, insieme a Grecia e Croazia, ad attuare correttamente il regolamento Eurodac che dispone l’effettivo rilevamento delle impronte digitali dei richiedenti asilo e la trasmissione dei dati al sistema centrale dell’Eurodac entro 72 ore. (altro…)



Salute rifugiati e migranti, summit Oms-Ministero

lunedì, 23 novembre, 2015

Sono state oltre 700mila le persone che nel 2015 hanno varcato i confini europei come migranti o rifugiati. Di questi, circa il 5% ha avuto bisogno di assistenza medica immediata per problemi di salute come lesioni accidentali, ipotermia, ustioni, gravidanza e parto, ipertensione. Il tema della salute si lega strettamente a quello delle migrazioni internazionali e dei rifugiati. Se ne parla tra oggi e domani nella Conferenza di Alto Livello ospitata dal Governo italiano presso il Ministero della Salute. (altro…)