Gioco d’azzardo, dopo esposto del Codacons si indaga su slot machine

La Direzione Antimafia di Bari si è rivolta al Codacons per richiedere l’invio dei dati in possesso dell’Associazione in merito al fenomeno del gioco d’azzardo e della ludopatia. Dopo l’esposto sul problema delle ludopatie, inviato dal Codacons alla Procura e alla Guardia di Finanza di Bari, nel quale si chiedeva di indagare sulle sale Video lotterie presenti sul territorio ed eventuali infiltrazioni nel settore da parte della malavita organizzata, “la Direzione Antimafia barese ha manifestato l’urgente necessità di poter disporre di ogni elemento, informazione e conoscenza utile a sviluppare un’approfondita analisi in merito al fenomeno del gioco d’azzardo e delle videolottery”.

“Metteremo a disposizione tutti i documenti in nostro possesso – spiega il Codacons – Ora che finalmente il gioco d’azzardo appare per ciò che è in realtà, una vera e propria epidemia, continueremo a spronare le autorità affinché controllino le innumerevoli sale da gioco diffuse ormai a macchia d’olio sul nostro territorio, in modo tale da tutelare tutti i giocatori, prima che la loro diventi una vera e propria malattia”.

Comments are closed.