Incidente aereo a Fiumicino, si mobilitano i Consumatori

Alitalia “ha avviato immediatamente un’inchiesta interna sull’accaduto e ha contemporaneamente sospeso tutti i voli operati da Carpatair per conto di Alitalia, operando lei stessa, con suoi aerei e suoi equipaggi, gli stessi voli”. È quanto informava ieri la compagnia aerea nazionale dopo l’incidente di sabato sera, che ha visto un aereo Atr 72 della compagnia romena Carpatair uscire fuori pista a Fiumicino durante l’atterraggio. L’aereo partito da Pisa ha rischiato di schiantarsi sull’aeroporto di Fiumicino. C’è chi punta il dito contro la compagnia, che esegue voli nazionali in subappalto con Alitalia. “Siamo impressionati dal numero di avarie e problemi di questa compagnia”, dicono dalla Uil Trasporti. Si mobilitano le associazioni dei Consumatori.

Intanto l’Enac ha reso noto, sempre ieri, che sono terminate le operazioni di rimozione dell’aeromobile coinvolto nell’incidente e che il velivolo è stato spostato in una zona di sicurezza. La procura di Civitavecchia ha aperto un’inchiesta sulla vicenda.

Per il Codacons, “la responsabilità civile e penale ex legge 231 del 2001 non è della sola Carpatair ma del vettore contrattuale, ossia Alitalia – spiega l’associazione – E’ Alitalia che ha l’obbligo di verificare la qualità del velivolo, l’idoneità del pilota, la manutenzione sull’aereo, e in generale garantire la sicurezza dei voli che appalta ad altre compagnie. Emergerebbe inoltre – prosegue l’associazione –  che problemi tecnici sui voli della compagnia romena fossero già cosa nota ad Alitalia, che tuttavia non ha né ritirato l’appalto, né sospeso i voli effettuati tramite Carpatair. Ora l’ultimo grave incidente avrà ripercussioni pesanti per la compagnia di bandiera italiana, con danni per dipendenti e azionisti attraverso perdite di valore del titolo in Borsa”. Il Codacons ha annunciato che metterà a disposizione di passeggeri e lavoratori Alitalia uno staff legale per valutare un’azione risarcitoria e che impugnerà al Tar l’autorizzazione concessa da Enac all’appalto Alitalia-Carpatair.

Per Federconsumatori e Adusbef l’incidente occorso a Fiumicino è grave per diversi motivi, fra i quali le questioni che riguardano la sicurezza del volo. “Grave è il fatto – denunciano – che i cittadini siano al’oscuro che dietro una prenotazione di volo Alitalia vi sia invece un appalto con altra società. Tutte questioni che devono essere sottoposte a inchieste rigorose e rapide per accertamento delle varie responsabilità dei vari soggetti in causa”. Per le due associazioni, che mettono a disposizione dei passeggeri i propri sportelli, ora devono essere adeguatamente onorati rimborsi e risarcimenti.

Comments are closed.