Windows 10, come recuperare i dati cancellati

Un consiglio in caso nel caso accadesse di perdere i dati

Siamo sempre più legati a doppio filo ai dispositivi mobili e, in generale, intrecciamo vita e lavoro con la tecnologia continuamente. Cellulari e smartphone ormai sono qualcosa più della nostra ombra. Sono assistenti personali ai quali abbiamo imparato ad affidare documenti, fotografie e segreti.

Soprattutto li utilizziamo come fidati strumenti di lavoro, assieme ai personal computer naturalmente dei quali è diventato impossibile fare a meno: si ricordano quando e quali siano i nostri impegni (impedendoci di dimenticarli), ci mettono in connessione con il resto del mondo in qualche attimo, ci avvicinano ad amici e parenti inoltre ci guidano e consigliano quando siamo in una situazione di stallo.

Ecco perché quando accade di cancellare per sbaglio alcuni dei moltissimi dati importanti contenuti al loro interno scatta una sensazione di panico che deve e può essere alleviata e risolta in breve tempo.

 

cosa fare se si cancellano i dati dal PC
Cosa fare se si cancellano i dati dal PC

Dati cancellati: No panic!

Per recuperare file cancellati l’ideale sarà rivolgersi a un software ideato e progettato proprio con questo scopo, per utilizzare il quale non saranno necessarie competenze squisitamente tecniche. Anche se la tentazione è sempre quella di pensare che un simile inconveniente non ci potrebbe mai accadere, risulta utile fare mente locale sulle possibilità alle quali ricorrere in caso di perdite accidentali di informazioni.

Il motivo è presto detto: prima si effettua il recupero dei dati persi, maggiori saranno le possibilità di ripristinarli con successo. Nel caso facciate utilizzo di Windows 10, l’ideale sarà ricorrere al software di EaseUs, gratuito e professionale. E’ anche possibile affermare che nel settore il programma ha ormai acquisito una certa popolarità per via di alti livelli di affidabilità e successo: il programma di recupero ‘Data recovery wizard’ offre una versione accessibile gratuitamente e che permette di ripristinare anche due Giga di file.

Le operazioni per ottenere un risultato perfetto

Questo software risulta piuttosto intuitivo e di facile installazione: promette di ripristinare in modo permanente quei file che siano andati perduti o comunque che siano stati cancellati, ma anche foto, video ed e-mail.

Potrà risultare di importanza cruciale anche per effettuare un’operazione di ripristino dati che siano stati eliminati dal cestino oppure da una scheda di memoria ma anche dalla fotocamera digitale (magari al ritorno da un viaggio ricco di esperienze fotografiche da salvare oppure dopo una sessione sul cantiere di lavoro documentata con dovizia).

Inoltre consentirà di ricongiungersi con quei dati accidentalmente cancellati, in caso di attacco di virus oppure di perdita di partizione ma non solo. Scaricare il software su Windows 10 è semplice, una volta fatto sarà sufficiente iniziare il breve percorso selezionando la specifica partizione sulla quale sono stati cancellati i dati, prima di avviare con un clic la scansione.

La scansione serve ad andare alla ricerca di quei file cancellati, sarà necessario concedere all’apparecchio il tempo necessario a completare l’operazione e ottenere un risultato finale. All’interno di quest’ultimo, si potranno cercare i dati di proprio interesse con alcuni distinti metodi. Innanzitutto inserendo il nome del file nella barra dedicata alle ricerche oppure ricorrendo alla funzionalità ‘filtro’ per suddividere gli elementi in distinte categorie. Quando si perdono o si cancellano dati in Windows 10, sarà sempre utile anche fare un check del cestino provando direttamente da qui a ripristinare i dati.

Parliamone ;-)