primo soccorso

Le attese medie al Pronto Soccorso, indagine Altroconsumo

Pronto Soccorso, l’attesa è assicurata. Se si arriva in codice giallo si aspetta quasi un’ora per la visita, mentre per il codice verde l’attesa per essere visitati dal medico è di 1 ora e 34 minuti. Diventa invece di 1 ora e 55 minuti per il codice bianco. Secondo le nuove linee guida nazionali, in vigore entro il 2020, per un codice verde al Pronto Soccorso si dovrebbe aspettare al massimo 60 o 120 minuti, per un codice giallo (Mediamente critico, rischio peggioramento, potenziale pericolo di vita) la visita dovrebbe avvenire entro 15 minuti. L’attesa media per la visita del medico in codice giallo è invece a oggi di 57 minuti.

I dati vengono dall’inchiesta sui Pronto Soccorso in pubblicazione su Altroconsumo InSalute di dicembre. Nell’indagine l’associazione ha intervistato 2.250 persone sulla loro esperienza con i servizi di emergenza e urgenza negli ultimi due anni, chiedendo quanto si è atteso per la visita, ma anche quanto tempo è trascorso prima dello screening iniziale (o triage) e prima di poter lasciare il pronto soccorso.

 

ospedale

 

Altroconsumo: il 9% aspetta più di due ore

«Cinquantasette minuti sono un’eternità, se si pensa che essendo un dato medio, ci sono stati anche molti casi in cui si è atteso di più: il 9% delle persone ha atteso addirittura più di due ore – dice Altroconsumo – Eppure codice giallo vuol dire urgenza e cioè che – anche se non immediato, ma potenziale – c’è un pericolo di vita. Al momento, tra le strutture, esistono dei tempi d’attesa previsti, evidentemente teorici, che non si riescono a rispettare; ma entro il 2020 è prevista l’entrata in vigore di nuove linee guida valide a livello nazionale e, per casi di questo tipo, sarà prevista un’attesa massima di 15 minuti per essere visitati dal medico. Si riuscirà a rispettarli? I nostri intervistati, in ben il 64% dei casi, hanno atteso di più».

Complessivamente va meglio l’andamento dei codici verdi, anche se il dato sui tempi di attesa rappresenta sempre una media nazionale fra situazioni migliori e situazioni critiche. Il 7% degli intervistati è arrivato ad attendere anche più di 4 ore in codice verde, dice l’inchiesta di Altroconsumo.

I problemi dell’emergenza

Un altro dato che emerge dalla ricerca è che il tempo medio trascorso in pronto soccorso (non comprende il tempo trascorso in PS da chi poi è stato ricoverato) è di 4 ore e 49 minuti per un codice giallo, di 4 ore e 33 minuti per un verde. Per avere il codice al triage serve dai 18 minuti del giallo ai 26  minuti del verde.

È naturalmente una media, perché sono molti i casi di lunghissime attese documentati in diversi ospedali. Ma quali sono i problemi dei servizi di emergenza e di urgenza? Prima di tutto, come emerge anche dalla testimonianza della Società italiana della medicina di emergenza-urgenza, carenza di personale medico, sovraffollamento per mancanza di posti letto nei reparti (problema cronico che sta aumentando) e pericolo di aggressioni.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)