Decretati i vincitori del premio Antitrust 2017, indetto dall’Autorità per promuovere lo sviluppo della cultura della concorrenza e i diritti dei consumatori. La Commissione esaminatrice del premio ha deliberato all’unanimità i vincitori nelle diverse categorie studenti, associazioni di consumatori, associazioni di imprese e giornalisti. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 30 maggio presso la sede dell’Autorità. Fra le associazioni di consumatori, il riconoscimento è stato dato all’Unione Nazionale Consumatori per  “il complesso delle azioni di contrasto alle pratiche commerciali scorrette”.

Il Premio va all’associazione che, nell’anno in corso o immediatamente precedente alla pubblicazione del bando di indizione del Premio, si è maggiormente distinta nella diffusione dei valori della concorrenza o nella tutela dei diritti dei consumatori. Naturalmente soddisfatti i vertici dell’UNC. “Ringraziamo la Commissione esaminatrice e l’Authority per il riconoscimento avuto che premia tutti quelli che dal 1955 ad oggi hanno lavorato e lavorano all’interno dell’associazione per tutelare i diritti consumatori – ha detto Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori – Vincerlo ora vuol dire che il nostro impegno non è mai venuto meno e che siamo in prima linea nel tutelare i consumatori da soprusi e vessazioni“.

Fra le associazioni di imprese , vincitore del Premio Antitrust 2017 è la CNA Fita per  “la campagna risarcitoria per l’Autotrasporto danneggiato dal cartello del camion”.  Fra i giornalisti, premiata Maria Chiara Furlò per la copertura giornalistica d’agenzia della prima legge annuale sulla concorrenza. Fra gli studenti universitari, vince Eugenia Brandimarte per Competition in high-technology markets: multi-sided platforms and Google antitrust case. Fra gli studenti della scuola secondaria, la Commissione ha decretato come vincitore l’Istituto di Istruzione Superiore di Faicchio, classe 5 A Turistico, di Francesca Bellusi, Costanza Petruzzi, Maximillian Mastrobuoni, Iman Zarkani, coordinati dalla Prof.ssa Caterina Luciano per il progetto “Lobby… patia”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)