Osservatorio, Supermoney traccia l’identikit del debitore italiano

Lavoratore dipendente del settore privato, età compresa tra i 26 e i 45 anni, chiede un finanziamento tra i 10 e i 20mila euro per finalità diverse a seconda della regione in cui vive. E’ questo l’identikit del debitore italiano tracciato dall’Osservatorio SuperMoney prendendo in considerazione 50mila preventivi di finanziamento inoltrati sul portale tra novembre 2012 e aprile 2013.

Il primo dato rilevante riguarda l’importo medio delle richieste di prestito, pari a 17mila euro, con oltre un terzo (33%) per i cosiddetti “piccoli prestiti”, ovvero importi inferiori ai 10mila euro. Quanto all’età dei richiedenti – tra i 26 e i 45 anni – la Liguria risulta essere la regione con i richiedenti più anziani con il 6,52% delle richieste arrivate da over 65 rispetto a una media nazionale del 4%, mentre i preventivi inoltrati da utenti tra i 18 e i 25 anni sono in media il 6%, con un picco del 7,59% in Campania.

La maggior parte dei richiedenti un prestito (54%) è dipendente a tempo indeterminato del settore privato. Seguono i lavoratori autonomi (10,6%) e i dipendenti pubblici o statali (10,3%). Molto ridotte le richieste da parte delle altre tipologie di lavoratori, per i quali l’accesso al credito risulta molto più difficoltoso, in assenza dei requisiti minimi richiesti dalle banche per l’erogazione di un prestito.

Quali sono i motivi che spingono gli italiani a indebitarsi? I più vari, ma prevalentemente si cerca liquidità da spendere nel quotidiano. Se guardiamo, invece, ai prestiti finalizzati, prevalgono le richieste per l’auto (14,9%), per la ristrutturazione di casa (14%) e per il consolidamento debiti (10%), ovvero volti a saldare finanziamenti accumulati in precedenza.

Guardando, poi, allo spaccato regionale delle richieste, si rileva che la maggior parte dei preventivi di prestito vengono effettuati da cittadini residenti in Lombardia (16%), Lazio (12%) e Campania (11%).

Infine, l’analisi regione per regione evidenzia alcune differenze relativamente alle finalità più gettonate: il Veneto è la regione in cui vengono richiesti più prestiti per l’auto (19,2%), mentre in Calabria ci si indebita soprattutto per ristrutturare casa (17,6%); gli abitanti della Valle d’Aosta sono i più vanitosi, con il 5,2% di richieste di finanziamento per salute e bellezza (contro l’1,4% di media nazionale); la Campania è invece la regione che chiede più prestiti per cerimonie e regali (3,3% contro una media nazionale dell’1,9%).

Comments are closed.