Alitalia-WindJet, ok all’acquisizione ma solo se Alitalia cede slot sulle tratte

Alitalia potrà acquisire WindJet, ma ad una condizione: che ceda alcuni slot sulle rotte Palermo-Milano Linate, Catania-Milano Linate e Catania-Roma Fiumicino, dove si creerebbe una situazione di monopolio. E’ quanto ha deciso l’Antitrust sull’operazione di acquisizione precisando che, per le 4 stagioni IATA successive a quella estiva attualmente in corso, Alitalia dovrà rilasciare:

  • sulla rotta Catania-Milano Linate, fino a 2 coppie di slot (equivalenti a due diritti di decollo e due diritti di atterraggio), corrispondenti ai voli operati da WindJet nelle stagioni IATA Summer2012 e Winter 2011/2012;
  • sulla rotta Palermo-Milano Linate, una coppia di slot (equivalente a un diritto di decollo e un diritto di atterraggio), corrispondente ai voli operati da WindJet nelle stagioni IATA Summer2012 e Winter 2011/2012;
  • sulla rotta Catania-Roma Fiumicino, fino a 2 coppie di slot (equivalenti a due diritti di decollo e due diritti di atterraggio), corrispondenti ai voli operati nelle fasce della mattina (7-9) e della sera (19-21) da WindJet nelle precedenti stagioni IATA Summer2012 e Winter 2011/2012.

A gestire l’allocazione degli slot dovrà essere un soggetto terzo (monitoring trustee), indipendente da Alitalia, che non sia esposto a conflitti di interesse. Il soggetto sarà selezionato da Alitalia entro 30 giorni e la scelta dovrà essere approvata dall’Antitrust. Il monitoring trustee raccoglierà le richieste dei vettori concorrenti (i quali dovranno essere privi di legami societari, finanziari e commerciali con Alitalia e non facenti parte dell’alleanza SKYTeam) che dovranno contemplare l’impegno ad operare, per almeno 4 stagioni IATA, i voli sugli slot richiesti con vincolo di destinazione sulle corrispondenti rotte interessate.

Sarà il monitoring trustee, nei casi di effettiva indisponibilità di slot negli scali individuati, a decidere a chi assegnare gli slot che Alitalia è obbligata a rilasciare, sulla base di una procedura comparativa che tenga conto di una serie di requisiti dei potenziali acquirenti, quali i business plan, le caratteristiche del vettore, i piani commerciali e tariffari, nonché l’ampiezza del network operato anche con riguardo alla modalità di allocazione degli slot eventualmente detenuti sullo scalo oggetto della richiesta. Alitalia dovrà presentare all’Autorità una relazione illustrativa sull’ottemperanza delle misure prescritte entro le due settimane successive all’inizio di ogni stagione IATA, con periodicità fino alla stagione IATA Summer 2014.

Comments are closed.