Circa il 14,6% degli italiani partirà per il ponte dell'8 dicembre. Ma la vacanza costa di più

Circa il 14,6% degli italiani partirà per il ponte dell'8 dicembre. Ma la vacanza costa di più

Circa 8,8 milioni di italiani hanno deciso di partire per il ponte dell’8 dicembre, per trascorrere questo weekend lungo lontano da casa, all’insegna della cultura, dello sport e dell’aria aperta: è quanto emerge dalle indagini condotte dall’ O.N.F – Osservatorio Nazionale Federconsumatori.

In particolare, più del 91% dei viaggiatori preferisce restare in Italia, mentre poco più del 5% ha deciso di partire per l’estero. Il 72% di coloro che restano in Italia predilige mete nella propria regione di residenza, complice anche il caro-benzina per chi viaggia in auto. Una particolare attenzione è rivolta al risparmio in vista delle spese per le imminenti festività natalizie, ma soprattutto a causa dei rincari che hanno colpito tutti i settori negli ultimi mesi.

Ponte dell’8 dicembre: si parte, ma con modalità low cost

Proprio a causa di tali ristrettezze, chi deciderà comunque di partire lo farà in gran parte con modalità low cost: alloggiando, per esempio, in seconde case o a casa di parenti e amici (35%). Anche la durata del viaggio si riduce: in molti scelgono, infatti, di non approfittare dell’intero ponte, ma solo di 2, al massimo 3 giorni.

Quest’anno, a differenza del 2021, le mete più ambite sono proprio le località montane, che l’anno scorso erano state spodestate dalle località d’arte. Queste ultime restano, comunque, la seconda scelta degli italiani per questo ponte.

Quali sono i costi del weekend di vacanza?

Secondo l’indagine di Federconsumatori sui costi medi che gli italiani dovranno sostenere per godersi il weekend di vacanza, nel caso in cui si decida di andare in montagna, le spese da sostenere sono in media 1.125,98 euro circa a persona e comprendono il noleggio dell’attrezzatura da sci, l’alloggio, gli skipass e i pasti al ristorante.

 

Ponte 8 dicembre, vacanza in montagna (Fonte: Elaborazione dati a cura dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori)
(Fonte: Elaborazione dati a cura dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori)

 

Mentre visitare una città d’arte costa meno: la spesa media scende, infatti, a 625,01 euro circa a persona, considerando ristoranti, alloggio, mezzi di trasporto e visite a musei, monumenti e mostre. Generalmente nel 2022 le spese medie che gli italiani dovranno sostenere per questo weekend, nonostante una maggiore accortezza rispetto ai prezzi, sono aumentate di oltre il 5,8% rispetto al 2021.

In particolare l’indagine prende in considerazione, per le mete in montagna, le principali località sciistiche di Trentino-Alto Adige (madonna di Campiglio, Corvara), Valle d’Aosta (La Thouille, Courmayer), Veneto (Cortina d’Ampezzo), Lombardia (Livigno) e nel centro Italia (Roccaraso, Ovindoli, Terminillo). Per le città d’arte sono stati monitorati i prezzi di: Roma, Firenze, Torino, Napoli e Palermo.

Codacons: aumentano i prezzi di biglietti aerei e carburanti

Ma quanto costerà viaggiare in auto? Secondo l’analisi del Codacons, chi deciderà di rimanere in Italia e spostarsi in auto dovrà fare i conti con i listini dei carburanti. In particolare il gasolio costa il 13,9% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, che si traduce in una maggiore spesa (ipotizzando due pieni di carburante) pari a +22 euro.

Cattive notizie anche per chi deciderà di spostarsi in aereo, rimanendo in Italia. I prezzi dei voli nazionali sono aumentati, infatti, dell’80%: un volo Milano-Palermo (partenza 8 dicembre ritorno domenica 11 dicembre) parte da 193 euro. Per andare da Roma a Venezia, partendo la sera tardi e ritornando la mattina presto, si spendono 134 euro, ma se si scelgono orari più comodi le tariffe salgono a 339 euro.

La situazione peggiora per chi deciderà di visitare una capitale europea: le tariffe dei biglietti aerei sono raddoppiate rispetto allo scorso anno. Ad esempio per volare da Roma Fiumicino a Parigi Charles de Gaulle (andata 8 dicembre, ritorno 11 dicembre) il biglietto costa 670 euro partendo la mattina e tornando la sera; negli orari più scomodi il biglietto parte da 297 euro. Sempre partendo da Roma servono 430 euro per andare a Praga, 398 euro per Madrid, 586 euro per Londra Heathrow.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)