Via libera del Garante Privacy al nuovo schema della Lotteria degli scontrini. In arrivo premi anche per gli esercenti

Via libera del Garante Privacy al nuovo schema della Lotteria degli scontrini. In arrivo premi anche per gli esercenti

Via libera del Garante per la Privacy al nuovo schema che completa l’attuazione della “lotteria degli scontrini”. In arrivo nuovi premi per i consumatori maggiorenni, residenti in Italia, che acquistano beni o servizi con strumenti di pagamento elettronici (cashless), ma anche per gli esercenti che emettono il relativo scontrino.

“Lotteria degli scontrini”, il nuovo provvedimento

“Il nuovo provvedimento, predisposto dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli d’intesa con l’Agenzia delle entrate, aggiorna l’entità, il numero dei premi messi a disposizione, le operazioni di estrazione e le modalità di attribuzione dei premi aggiuntivi per i consumatori che pagano l’intero importo cashless (ad esempio tramite bancomat o carta di credito) e per i venditori che hanno emesso lo scontrino vincente”, spiega il Garante Privacy in una nota.

 

Lotteria degli scontrini
Lotteria degli scontrini

Un nuovo schema che tiene conto delle indicazioni fornite dal Garante in merito al progetto, sin dal 2019. Indicazioni volte ad assicurare la piena conformità al Regolamento europeo sulla privacy (Gdpr).

“In considerazione del rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche che caratterizza i trattamenti necessari per dare inizio alla lotteria, le Agenzie hanno trasmesso all’Autorità anche due valutazioni di impatto (Dpia) sulla protezione dei dati dei soggetti coinvolti”, prosegue il Garante.

Quali possibili criticità nel trattamento dei dati?

Nel corso dell’istruttoria sono state approfondite alcune possibili criticità nel trattamento dei dati.

Ad esempio, le modalità di attribuzione e di comunicazione delle vincite agli esercenti, il ruolo assunto da soggetti esterni eventualmente coinvolti nella comunicazione e nel pagamento dei premi, nonché la tipologia di documentazione da presentare per attestare che il pagamento sia avvenuto attraverso strumenti elettronici.

Inoltre, un focus specifico ha riguardato le procedure di autenticazione informatica previste per l’accesso all’area riservata del “Portale lotteria” da parte degli esercenti e le modalità di individuazione dei soggetti autorizzati ad accedervi per loro conto, i cosiddetti “gestori incaricati”.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)