Il Governo si è impegnato a realizzare una vera riforma della rete di distribuzione dei carburanti. Ristrutturare la rete per ridurre i costi e migliorare la qualità del servizio, articolare forme contrattuali tra compagnie e gestori, secondo quanto previsto dal dl liberalizzazioni e favorire una corretta dinamica concorrenziale. Sono stati questi i temi al centro dell’incontro che c’è stato ieri al Ministero dello Sviluppo Economico, tra il Vice Ministro Claudio De Vincenti e i rappresentanti sindacali dei gestori delle pompe di benzina, in vista degli scioperi proclamati per questo fine settimana.
Dal confronto con FAIB Confesercenti, FEGICA Cisl e FIGISC/ANISA Confcommercio, è emerso con chiarezza come la risposta alle esigenze del comparto passi necessariamente per una sua riorganizzazione complessiva. “Il Governo- ha affermato De Vincenti- intende perseguire l’obiettivo di una riforma della distribuzione carburanti che, aumentando l’efficienza della rete e sviluppando una sana concorrenza, riduca i costi per i cittadini”. A questo scopo, e già a partire dalla prossima settimana, il Mise convocherà incontri con l’UNIONE PETROLIFERA e con i sindacati stessi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)