Alluvione in Toscana, Abi: pubblicata ordinanza sulla sospensione rate dei mutui (Foto Pixabay)

L’Associazione bancaria italiana (ABI) ha diffuso una lettera circolare agli associati in cui segnala che è stata pubblicata, sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile con cui è stata adottata una misura di sospensione del pagamento delle rate dei mutui per lo stato di emergenza legato all’alluvione in Toscana.

Alluvione in Toscana e sospensione dei mutui

L’ordinanza, spiega l’ABI, è stata adottata a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza per 12 mesi (stabilita dal Consiglio dei Ministri) per gli eccezionali eventi metereologici che, a partire dal 2 novembre 2023, hanno colpito i territori delle province di Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia e Prato.

“Nell’Ordinanza della Protezione Civile si fa esplicito riferimento all’accordo sottoscritto da ABI e dalle Associazioni dei consumatori per assicurare tempestività degli interventi a favore delle popolazioni colpite da calamità naturali – spiega l’ABI – L’Ordinanza della protezione civile e la Delibera del Consiglio dei Ministri sono in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale sarà possibile per le banche dar seguito alla richiesta dell’ABI di dare immediata attuazione alla sospensione dei mutui per coloro che hanno subito grave disagio socio economico a seguito delle avverse condizioni meteorologiche”.

Lo scorso 3 novembre il Consiglio dei Ministri ha deliberato la dichiarazione di stato d’emergenza, per dodici mesi, nel territorio delle province di Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia e Prato, a causa degli eventi meteo estremi e dell’alluvione che hanno causato vittime, allagamenti, isolamenti di aree ed evacuazione di numerose famiglie dalle loro case. Il CdM ha disposto un primo stanziamento di 5 milioni di euro “per garantire le misure e gli interventi più urgenti volti al soccorso e all’assistenza alla popolazione e al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, alle attività di gestione rifiuti e delle macerie”.

Alluvione in Toscana, Acri: 1 milione di euro

Nel frattempo oggi è arrivata la notizia che il Comitato esecutivo di Acri (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio) ha deliberato un contributo straordinario di 1 milione di euro, in favore dei territori della Toscana investiti dall’alluvione in questi giorni. Le risorse stanziate provengono dal Fondo Nazionale Iniziative Comuni, costituito e alimentato dalle Fondazioni di origine bancaria in seno ad Acri per rispondere alle emergenze. Acri, informa una nota, affiderà alla Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana il compito di coordinare l’impiego delle risorse, predisponendo un apposito piano di intervento, per offrire una prima risposta alle esigenze dei territori colpiti. Il contributo di sistema si aggiunge a quelli straordinari che le singole Fondazioni stanno attivando.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)