proteggere la pelle dal freddo

Come proteggere la pelle dal freddo

L’arrivo del freddo può diventare molto deleterio per noi, e non si fa riferimento soltanto ai malanni di stagione come il raffreddore. Le basse temperature possono infatti impattare in maniera pesante anche sulla nostra pelle, intaccando la salute di quella barriera fondamentale per proteggere i nostri organi interni. La cute, non a caso, se esposta alle intemperie come il gelo e il vento secco può screpolarsi, arrossarsi e irritarsi oltremodo, causando svariati fastidi e problemi. Come possiamo difenderla dal freddo, dunque?

Gli effetti del freddo sulla pelle

Il freddo e il vento secco irritano la pelle per via dello stress a cui la sottopongono, e la seccano causando una disidratazione che porta a una massiccia perdita di liquidi. La cute può dunque raggrinzirsi e spaccarsi, proprio per via della perdita di tono e di elasticità. Gli eventuali sbalzi di temperatura possono peggiorare la situazione, in quanto potrebbero causare danni ai capillari: il che li fa rientrare nella lista delle possibili cause della comparsa di rosacea sulla cute del viso. Bisogna quindi fare estremamente attenzione a proteggere la nostra cute dal freddo in diversi modi, perché non solo il freddo ma anche gli eccessivi sbalzi di temperatura possono essere estremamente dannosi.

Mantenere alto il livello di idratazione

I liquidi sono fondamentali per tenere in piedi la struttura del derma, e per mantenere la tonicità della pelle. Il freddo e il vento secco disidratano la cute e richiedono quindi delle soluzioni ad hoc, progettate per contrastare questo stato. Si fa riferimento alle creme apposite, e in linee generali ai prodotti a base di glicerina, ad esempio.

Fare il pieno di vitamina C

Le vitamine sono sempre utili, se non addirittura fondamentali, in qualsiasi stagione dell’anno. La vitamina C in particolare è un elemento che non dovrebbe mai mancare al nostro organismo, in quanto porta diversi benefici, molti dei quali riguardanti anche la pelle. Uno dei metodi migliori per evitare le conseguenze del freddo sulla cute è proprio questo: fare incetta di vitamina C tramite l’alimentazione o integrandola con gli appositi supplementi.

No agli sbalzi di temperatura

Bisogna sempre fare attenzione agli sbalzi di temperatura, che possono provocare un forte shock alla pelle nonché una dilatazione improvvisa dei vasi sanguigni. Uno dei modi migliori per evitarlo è fare attenzione alle temperature del riscaldamento, che non dovrebbero mai superare i 4 o 5 gradi rispetto a quelle esterne. Inoltre, si suggerisce di coprirsi per bene quando si esce.

Prendersi cura delle labbra

Le labbra accusano in maniera particolare l’impatto del freddo, al punto da screpolarsi e da spaccarsi con incredibile facilità. Per fortuna anche in questo caso non mancano i rimedi o le soluzioni, come ad esempio il burro cacao idratante, che le mantiene morbide, nutrite e protette dai “morsi” del freddo. Infine, meglio evitare di bagnarsi le labbra con la saliva, perché questo gesto innesca un meccanismo che favorisce la dispersione dei liquidi e la loro disidratazione.

Il freddo può danneggiare molto la nostra pelle, ma fortunatamente conoscendo i giusti trucchi è possibile prendercene cura in maniera costante anche durante i mesi più rigidi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)