L’Autorità dei Trasporti multa Trenitalia e Trenord per aver violato i diritti dei passeggeri. Trenord non ha informato i viaggiatori che il treno interregionale Verona-Milano aveva un ritardo di 245 minuti e non ha fornito l’assistenza obbligatoria di pasti e bevande. Trenitalia, nel caso di un Intercity notte Messina–Napoli in forte ritardo, ha fornito il “kit di generi di conforto” ai passeggeri solo all’arrivo presso la stazione di Salerno (ore 8:30) e non nel corso della notte, né al mattino all’orario di arrivo previsto (6:46).

Il Consiglio dell’Autorità di regolazione dei trasporti ha deliberato l’irrogazione di sanzioni nei confronti di Trenord e di Trenitalia, rispettivamente di 20mila e 5mila euro, ai sensi del decreto legislativo 17 aprile 2014, n. 70 recante “Disciplina sanzionatoria per le violazioni delle disposizioni del Regolamento (CE) n. 1371/2007, relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario”. 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)