Tra venti giorni sarà pronto il Libro Bianco per l’innovazione per il nuovo Governo: questa la promessa che arriva dagli organizzatori del Forum PA concluso ieri a Roma. Sono stati tre giorni di partecipazione da parte di rappresentanti della PA centrale e locale, operatori qualificati e dirigenti delle principali aziende tecnologiche. Al centro del confronto ci sono stati temi strategici per l’agenda del Paese e per lo sviluppo del digitale. “Come esito dei lavori di Forum PA 2018, tra venti giorni realizzeremo un “Libro Bianco per l’innovazione” che sarà messo a disposizione del governo”, affermano da Forum PA.

“Forum PA 2018 è stato un grande momento di lavoro collaborativo e aperto, da cui sono emersi alcuni messaggi chiave che saranno contenuti e approfonditi nel Libro Bianco per l’innovazione per il governo – dice Carlo Mochi Sismondi, presidente del Forum PA – È necessario che la politica si impossessi di una visione organica del futuro, in grado di guidare l’Italia a un progetto di Paese verso il 2030, compatibile con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ONU. Per questo è necessario immaginare e progettare una PA rinnovata e aperta alla collaborazione con i territori, le imprese, le istituzioni. L’innovazione digitale rappresenta non un settore o una politica specifica, ma l’unica vera piattaforma abilitante”.

“Serve un Ministro del futuro – ha sottolineato Gianni Dominici, direttore generale Forum PA – a cui affidare la costruzione di un progetto di futuro condiviso e partecipato per orientare le scelte di singoli, famiglie e aziende verso uno traguardo comune. L’unico modo per valorizzare le energie vitali del nostro paese è lavorare insieme sugli obiettivi e gli strumenti per raggiungerli. Un ruolo fondamentale spetta ai processi di Digital Transformation che devono investire trasversalmente tutte le attività del paese: non possiamo continuare ad essere il fanalino di coda dell’Europa tecnologica, come dimostra l’indicatore DESI (Digital Economy and Society Index)”.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)