E-commerce italiano, gli italiani dopo la pandemia fanno più shopping online

I comportamenti di acquisto dei consumatori continuano a cambiare sotto l’impulso della pandemia. L’anno del lockdown, il 2020, ha rappresentato “un unicum per l’e-commerce italiano” e c’è stato un deciso passaggio dall’offline all’online, mentre il 2021 è stato un anno di normalizzazione per l’e-commerce, diventato parte della normalità, con un interesse verso il commercio elettronico non passeggero, ma destinato a durare.

È da queste premesse, e dalla consapevolezza che il passaggio allo shopping online durerà anche quando la pandemia sarà alle spalle, che parte il nuovo “Report annuale sull’e-commerce italiano” pubblicato dal portale internazionale di comparazione prezzi idealo, che ha analizzato il comportamento d‘acquisto online delle persone che utilizzano regolarmente la comparazione prezzi in Italia.

E-commerce e consumatori in Italia

Quasi 9 consumatori su 10 acquistano online almeno una volta al mese. Secondo il report sull’e-commerce italiano di idealo, l’87% degli acquirenti digitali italiani effettua, in media, almeno un acquisto online al mese, più 2% rispetto allo scorso anno.

La pandemia ha spinto il 54% degli italiani a comprare di più online rispetto a prima mentre il 57% ha dichiarato di aver comprato prodotti online che in passato non erano stati quasi mai acquistati.

«Le abitudini d’acquisto dei consumatori sono sempre cambiate in modo rapido, ma a seguito della pandemia continuano a mutare con ancora più velocità – ha commentato Dumitru Baltatescu, Country Manager di idealo in Italia– Un interessante insight che emerge dal report 2022 è che mondo fisico e digitale stanno diventando sempre più interconnessi. Secondo i nostri dati, 9 consumatori su 10 hanno effettuato una o più ricerche online sui prodotti prima di comprarli in un negozio fisico. Ma, all’opposto, quasi 8 su 10 hanno visitato un negozio fisico per esaminare i prodotti prima di acquistarli online. Da questi dati emerge come l’esperienza d’acquisto si faccia ancora più ibrida e mondo online e offline tendano ad intersecarsi sempre più, ormai supportandosi a vicenda».

grafico
idealo, report annuale sull’ecommerce italiano, 2022

Cosa si compra online?

Ma quali sono le dinamiche, le preferenze, le tendenze dell’e-commerce e dei consumatori che comprano online? In Italia ai primi tre posti dei prodotti più comprati online ci sono Elettronica (54%), Moda & Accessori (48%) e Prodotti per la Bellezza & Profumi (37%).

Seguono Scarpe & Sneakers (32%), Medicine & Prodotti per la salute (28%), Giocattoli & Gaming (27%) e Mangiare & bere (21%).

La pandemia ha avuto un impatto e cambiato le abitudini di acquisto anche per quanto riguarda le categorie di prodotti più cercati online, quelli che in effetti non si pensava di comprare su internet prima della pandemia. Idealo segnala che anche in Italia c’è stato il boom del “food commerce” con la categoria “Mangiare & Bere” che ha registrato un +142% rispetto al periodo precedente. Andamento simile per “Arredamento & Giardino” (+141%), giustificato dal vissuto in casa e dunque dalla trasformazione dell’abitazione anche in luogo di lavoro e di svago.

Fra i prodotti più desiderati si conferma la ricerca e il confronto dei prezzi di smartphone e dell’elettronica di consumo. Escono invece dalla classifica rispetto al 2020 i disinfettanti, che si erano imposti nella prima fase della pandemia da Covid. Idealo riporta poi che 7 dei 10 prodotti più desiderati in Italia nel corso dell’ultimo anno sono smartphone, e 6 di questi sono marchiati Apple.

Aumenta la frequenza di acquisto dei consumatori

Nell’e-commerce italiano aumenta la frequenza di acquisto dei consumatori. Il dossier classifica i consumatori in intensivi (26% del totale, fanno shopping online almeno una volta a settimana), abituali (61%, almeno una volta al mese) e sporadici (13%, una volta ogni trimestre o meno).

La pandemia da Covid ha spinto il 54% degli italiani a comprare di più online rispetto a prima. Il 44% del campione ha continuato con lo stesso ritmo di prima mentre solo il 2% ha acquistato di meno tramite il commercio elettronico.

Il 57% degli intervistati ha dichiarato di aver comprato prodotti online che in passato erano stati acquistati raramente o mai. E una percentuale consistente, il 17%, ha anche fatto un acquisto online per la prima volta.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)