L’Unione Sindacale di Base ha proclamato per domani, venerdì 2 dicembre, lo sciopero degli assistenti di volo Alitalia CAI su tutti i voli, dalle ore 10.00 alle ore 14.00. Alle origini della protesta c’è la recente notizia del progetto di svendita degli slot (diritti di decollo e atterraggio) su Londra, che secondo il Sindacato “getta forti dubbi sulla strategia della dirigenza Alitalia, che sembrerebbe rincorrere un pareggio di bilancio a tutti i costi, anche rischiando di bruciare il futuro della compagnia e dei suoi lavoratori”.
Il 15 e il 16 dicembre prossimi, invece, incroceranno le braccia i lavoratori del trasporto pubblico locale e ferroviario aderenti a Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast “a sostegno della vertenza per la sottoscrizione del nuovo contratto della mobilita'”. Il 15 dicembre si asterranno dal lavoro tutti gli addetti ai bus che effettuano i servizi extraurbani mentre il 16 la protesta interessera’ il personale di bus, metro e tram dei servizi urbani. Gli addetti al trasporto ferroviario si fermeranno dalle 21 del 15 dicembre alla stessa ora del 16.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)