“La Banca Popolare di Bari ha proposto a semplici risparmiatori un investimento speculativo, senza metterli in guardia dai rischi che avrebbero potuto correre, senza fornirgli adeguati prospetti informativi e rassicurandoli che avrebbero potuto rivendere le azioni. Nell’ultimo anno, però, queste azioni hanno subito una svalutazione di oltre il 70%, non ci sono compratori ed il valore dei titoli rischia di azzerarsi. Abbiamo deciso di avviare un’azione collettiva per tutelare i risparmiatori di Bpb li invitiamo a rivolgersi all’Associazione Codici, che sarà al loro fianco in questa battaglia”. Lo ha detto il Segretario Nazionale dell’Associazione, Ivano Giacomelli.

L’associazione fa sapere che è disponibile, sul sito internet, il modulo di adesione all’azione collettiva nei confronti della Banca Popolare di Bari. Come fare? I risparmiatori che intendono chiedere giustizia posso scaricare il modulo (cliccando qui) stamparlo, compilarlo ed inviarlo all’indirizzo email segreteria.sportello@codici.org.

Scrive per noi

Silvia Biasotto
Silvia Biasotto
Sono quello che mangio. E sono anche quello che scrivo, parafrasando Ludwig Feuerbach. Nella mia vita privata e nella mia professione ho sempre amato conoscere, sperimentare e scrivere di cibo. La sicurezza e la qualità alimentare sono le principali tematiche di cui mi occupo ad Help Consumatori oltre che la tutela del cittadino in generale. Una passione che mi accompagna in questa redazione sin dal 2005 quando sono giunta sulla tastiera di HC a seguito del tirocinio del primo Master universitario in tutela dei consumatori presso l’Università Roma Tre. E ovviamente la mia tesi fu sulla Sicurezza dei prodotti!

Parliamone ;-)