Federconsumatori è pronta a costituirsi parte civile non appena verranno rinviati a giudizio i Ligresti e dei due ex amministratori delegati Fausto Marchionni ed Emanuela Erbetta, e dell’ex vice presidente Antonio Talarico (arrestati ieri). “Gli arresti effettuati ieri rappresentano un importante passo avanti nel chiarimento delle vicende che hanno preceduto la fusione Unipol-FonSai” sostiene in una nota l’Associazione sottolineando che si è trattato di “un’operazione caratterizzata da una marcata opacità e da una grave carenza di tutela nei confronti dei risparmiatori e dei piccoli azionisti, sulla quale hanno pesato anche l’insufficiente vigilanza delle Autorità preposte Isvap e Consob”.
Al fine di tutelare gli interessi individuali e collettivi, Federconsumatori si costituirà parte civile e invita tutti i risparmiatori ed i piccoli azionisti coinvolti nella vicenda a contattare l’Associazione per manifestare la propria volontà di adesione alla costituzione di parte civile.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)