OSSERVATORIO. Energia: in arrivo la foglia artificiale in grado di riscaldare un’intera casa

Se il nostro vicino ha i pannelli solari noi non possiamo essere da meno. Non per una questione di invidia, ma perché sappiamo che risparmia alla grande sulle spese di manutenzione di casa sua. In realtà basta un piccolo accorgimento, infatti basta fare un confronto tra le migliori tariffe per l’energia elettrica, e anche noi potremo tirare un sospiro di sollievo.

E se oltre a risparmiare in bolletta vogliamo fare un piacere all’ambiente, possiamo seguire dei piccoli accorgimenti che ci permetteranno di fare parte di quel grande gruppo di persone che aiutano a ridurre di tre quarti la domanda mondiale di energia, perché un mondo più pulito è già possibile, basta che ognuno faccia la sua parte.

L’ultima invenzione targata USA nel campo dell’energia potrebbe avere portata rivoluzionaria: piccolissima e super potente, è una foglia artificiale in grado, da sola, di riscaldare un intero appartamento grazie ad un processo di fotosintesi clorofilliana dieci volte superiore a quello naturale.

Questa minuscola “centrale energetica” (grande all’incirca come una carta da gioco) è stata progettata da un gruppo di ricerca del Massachusetts Institute of Technology (Mit) guidato dal professor Daniel Nocera e presentata al 241esimo meeting nazionale dell’American Chemical Society ad Anaheim, in California. Definita da alcuni studiosi “il Santo Graal della scienza”, potrebbe in futuro arrivare a produrre l’intero fabbisogno di energia elettrica di una casa.

Ma come funziona questo piccolo miracolo della scienza? Posizionata in un contenitore pieno d’acqua ed esposto al sole, la foglia artificiale utilizza materiali di uso comune e relativamente poco costosi come catalizzatori fatti di nichel e di cobalto, che accelerano le reazioni chimiche dividendo l’acqua nei suoi due componenti principali, idrogeno e ossigeno, che dopo essere stati separati sono inviati in una cella a combustibile e utilizzati per creare energia.

Allo stato attuale della ricerca, gli studiosi ritengono che con meno di 4 litri d’acqua la foglia artificiale possa generare elettricità sufficiente per riscaldare una casa in un Paese in via di sviluppo. Un altro enorme vantaggio di questa invenzione è la sua durata: i test realizzati dai ricercatori del Mit dimostrano che la foglia artificiale può funzionare continuamente per almeno 45 ore senza alcun calo di attività.

La nuova tecnologia energetica è già pronta per essere commercializzata e punta a rivoluzionare il mercato soprattutto nei Paesi in via di sviluppo come Africa e Asia. «Il nostro scopo è quello di fare in modo che ogni casa abbia la propria centrale elettrica – spiega al sito web Wired Daniel Nocera, professore di chimica al Mit – Si possono immaginare interi villaggi in India e in Africa che riescono a produrre tutta l’energia di cui hanno bisogno utilizzando questa nuova tecnologia». L’utilizzo della foglia artificiale potrebbe presto essere esteso anche all’Occidente, consentendo anche ai cittadini di ottenere una centrale elettrica personalizzata in ogni abitazione.
Nell’attesa che questa tecnologia venga potenziata e diffusa, è già possibile risparmiare sui consumi energetici della propria casa selezionando le migliori offerte di luce e gas: con Supermoney, il portale per il confronto delle tariffe del gas e dell’elettricità, si può avere una panoramica completa delle opzioni attualmente disponibili sul mercato e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.