OSSERVATORIO. Vacanze: aumentano viaggi all’estero e last minute. I prestiti migliori per partire

Ricorrere ad un prestito è una prassi assai diffusa, questi prodotti bancari, infatti si prestano ad una variabile molto elevata di scopi, dalle spese improvvise, all’acquisto dell’automobile, sino alle spese per i viaggi. In questi casi possiamo selezionare il finanziamento più adeguato mettendo i prestiti più convenienti a confronto così da trovare una valida offerta in pochi minuti.

 

Le ultime tendenze in fatto di vacanze sono fotografate da un’indagine di Unioncamere per l’Osservatorio nazionale del turismo che rivela che 15,1 milioni di italiani sono in partenza per le ferie, oppure sono già rientrati. Pur di non rinunciare ad una bella vacanza numerosi italiani sono disposti a richiedere un prestito per le ferie.

 

Rispetto al 2010, sono aumentati del 4,4% i vacanzieri che hanno scelto di partire in luglio (12,5 milioni in totale) e del 12,7% quelli che attendono settembre per staccare la spina (7,2 milioni), approfittando di offerte più convenienti e mete turistiche meno affollate. L’estate 2011 registra un aumento delle partenze per l’estero (+ 19,4%, per un totale di 3,4 milioni di persone), mentre rispetto all’anno scorso lo Stivale viene un po’ snobbato (- 9%, per un totale di 11 milioni di italiani).

 

Per stilare un bilancio completo delle ferie bisognerà però aspettare l’impatto dei last-minute, su cui gli operatori confidano, visto che già nel primo semestre 2011 hanno mosso il 23,4% dei turisti italiani. Il web è uno strumento ideale per la pianificazione delle partenze all’ultimo minuto e incide sulle scelte del 10% degli italiani, soprattutto delle coppie senza figli. L’uso di internet ha portato grandi novità nella programmazione delle ferie: più dell’80% delle vacanze entro i confini nazionali vengono organizzate non oltre un mese prima della partenza, mentre per i viaggi all’estero i tempi di prenotazione sono un po’ più lunghi: il 63,9% entro i trenta giorni, quasi il 18% con due mesi di anticipo ed il 10% tre mesi prima.

 

Gli italiani sono sempre più a caccia di offerte a buon mercato. Le tariffe 2011 in Italia sono in linea con gli altri Paesi Europei: la media per una camera doppia in hotel è di circa 77 euro, mentre le strutture extralberghiere (B&B e Agriturismi) si attestano su meno di 60 euro a camera. I vacanzieri puntano perlopiù a limitare la spesa: il budget per le vacanze di luglio si è attestato a 765 euro, con una contrazione del 3,3% rispetto al 2010. Come rilevato dall’associazione Codici: nel 2010 35 mila italiani sono partiti grazie ad un finanziamento e con l’arrivo dell’estate le richieste per questo tipo di prestiti sono aumentate del 27%.

 

Per trovare il prestito migliore per finanziare le proprie vacanze un valido aiuto arriva dal SuperMoney, il portale che mette a confronto le offerte di prestito di numerose banche e permette di selezionare quella più adatta alle proprie esigenze. Per esempio, per ottenere un prestito finalizzato a viaggi e vacanze di 3 mila euro da restituire in due anni, le opzioni migliori sono la cessione del quinto Rata Bassotta di IBL Banca, dedicato a dipendenti pubblici o statali, che ha un taeg dell’8,24% e una rata di circa 136 euro al mese; i lavoratori di aziende private possono rivolgersi a prestito Findomestic, con un taeg dell’8,80% e una rata di circa 136 euro al mese.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.