1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Energia’

Liberalizzazione energia, nasce “Accendi luce & gas Coop”

mercoledì, 16 maggio, 2018

In vista della liberalizzazione del mercato dell’energia nasce “Accendi luce & gas Coop”. Da questo mese Coop entra nel mercato dell’energia con il nuovo marchio, che debutta con una offerta multicanale e online, telefonica e in oltre 300 punti vendita, con l’obiettivo di dare un servizio “semplice, chiaro e al giusto prezzo”. (altro…)



Energia e mercato libero: Codici lancia gruppo di acquisto contro speculazioni

lunedì, 14 maggio, 2018

Un appello a tutte le associazioni per promuovere un gruppo di acquisto sull’energia per fronteggiare il rischio speculazioni. È l’iniziativa lanciata da Codici per venire incontro alle problematiche davanti alle quali si troverà il consumatore nel prossimo futuro quando scomparirà il mercato tutelato dell’energia, che attualmente coesiste con il mercato libero. (altro…)



Contratti non richiesti, Antitrust: provvedimento cautelare per Switch Power

venerdì, 27 aprile, 2018

Attivazioni di contratti di energia senza consenso e addebito non autorizzato sui conti correnti dei consumatori dei costi di attivazione della fornitura di energia elettrica non richiesta, pari a 130 euro. Questa la contestazione che l’Antitrust muove alla società Switch Power Srl. Comportamenti talmente gravi che l’Autorità ha deciso l’adozione di un provvedimento cautelare inaudita altera parte nei confronti di Switch Power per pratiche aggressive. (altro…)



Energia, Adiconsum: tutelare consumatori per la fine del mercato tutelato

giovedì, 26 aprile, 2018

Il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero dell’energia pone un problema: come tutelare in modo adeguato i consumatori? Non tutti sono adeguatamente informati, quello di luce e gas è un mercato “difficile” da comprendere appieno da parte dei cittadini, e in vista della fine del mercato di  maggior tutela, previsto dal primo luglio 2019, si sta moltiplicando la pressione promozionale delle aziende, che cercando di conquistare nuovi clienti. (altro…)



Ecobonus condomìni, ritorna sui canali RAI la campagna ENEA-Mise

venerdì, 13 aprile, 2018

Parte oggi la seconda “tranche” della campagna di comunicazione istituzionale ENEA-Ministero dello Sviluppo Economico “Fai il cappotto al tuo palazzo, usa le detrazioni fiscali del 75%”, un’operazione pensata per sensibilizzare i cittadini sulle opportunità e le novità offerte dagli Ecobonus del 70 e del 75% e dai nuovi meccanismi di cedibilità del credito previsti dalla legge di Bilancio per incentivare la riqualificazione energetica dei condomìni. (altro…)



Energia, Adiconsum: stop telefonate aggressive per passaggio a mercato libero

venerdì, 13 aprile, 2018

Stop alle telefonate commerciali aggressive, fatte a qualsiasi ora per sollecitare la sottoscrizione di un contratto di energia nel mercato libero: è quanto chiede Adiconsum, che solleva l’attenzione su una serie di pratiche commerciali ripetutamente denunciate dai cittadini agli sportelli dell’associazione. In vista della fine del mercato tutelato dell’energia, prevista per dal primo luglio 2019, sembra si stiano moltiplicando le “pressioni” fatte sui consumatori attraverso le telefonate commerciali affinché scelgano un operatore del mercato libero. Adiconsum parla di “numerose segnalazioni da parte di famiglie che stanno ricevendo telefonate di operatori dell’energia “sollecitandole” a sottoscrivere contratti di elettricità e gas di aziende operanti nel mercato libero”. E precisa una cosa: la scelta spetta solo al consumatore. Senza contare il fatto che c’è ancora tempo per scegliere. (altro…)



Conguagli sbagliati, UNC vince e il debito dell’utente diventa un credito di 3.000€

lunedì, 9 aprile, 2018

“Da un debito di 9.000 euro ad un credito di 3.000. Un sogno? No, semplicemente una vittoria dell’Unione Nazionale Consumatori che, grazie ad una procedura di conciliazione, ha così concluso la diatriba di una signora con Eni Gas e Luce”. È quanto dichiara Massimiliano Dona, festeggiando questa mattina, un caso di conguaglio sbagliato gestito dagli esperti dell’associazione. (altro…)



Tariffe luce-gas, Codacons: in 10 anni bollette elettriche rincarate del +15%

martedì, 3 aprile, 2018

Lo scorso 1 aprile sono scattati i ribassi di luce e gas. Secondo quanto comunicato dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, nel II trimestre 2018 le tariffe dell’energia elettrica diminuiscono del -8%, quelle del gas del -5,7%. (altro…)



Energia, Federconsumatori: al via la campagna firme riordino degli oneri di sistema

venerdì, 23 marzo, 2018

Parte oggi la campagna di raccolta firme promossa da Federconsumatori per richiedere un riordino degli oneri di sistema in bolletta, all’insegna di una maggiore equità. (altro…)



Confconsumatori: maxiconguaglio da 3500 euro risolto con la conciliazione

lunedì, 5 marzo, 2018

Maxiconguaglio di 3500 euro risolto con la conciliazione. Il contatore era illeggibile, la fattura unica si riferiva ai consumi di quattro anni, l’azienda proponeva solo cinque rate. La situazione è stata risolta con la conciliazione paritetica, che ha permesso a una donna di Ragusa di ottenere il ricalcolo della somma sulla base dei consumi reali, l’eliminazione degli interessi e un piano di  30 rate. A raccontarlo è Confconsumatori che ha assistito l’utente nella procedura di conciliazione. (altro…)



TopNews. Elettricità: dal 1° marzo prescrizione ridotta a 2 anni per maxi-bollette

sabato, 3 marzo, 2018

Elettricità: dal primo marzo prescrizione ridotta da 5 a 2 anni per fatture ritardate e di conguaglio. Lo ha comunicato nei giorni scorsi Arera, l’Autorità per l’energia, che attua in questo modo le previsioni della legge di Bilancio 2018. A partire dal primo marzo, dunque, il cliente, per le bollette della luce, potrà eccepire la prescrizione breve, due anni dai cinque precedenti e pagare soltanto gli ultimi 24 mesi fatturati. Il venditore dovrà informare il cliente del nuovo diritto almeno dieci giorni prima della scadenza dei termini di pagamento. (altro…)



Rinnovabili, GSE: Italia terza nella classifica europea per consumi

venerdì, 2 marzo, 2018

L’Italia è il terzo Paese in Europa per consumi energetici alimentati da fonti rinnovabili e rappresenta circa l’11% di tutta l’energia da fonte rinnovabile consumata nell’Unione Europea. Rispetto a una media dell’Europa a 28 del 17,04%, il nostro Paese ha una quota complessiva di consumi energetici da rinnovabili pari al 17,41%. Nel settore elettrico tale quota ammonta al 34,01%, quasi 5 punti percentuali in più rispetto al 29,60% della media europea. Negli altri settori i risultati conseguiti sono allineati con la UE: 18,88% nel settore termico e 7,24% nel settore dei trasporti rispetto ai valori medi europei del 19,06% e del 7,13%. (altro…)



TopNews. Bollette, fake news e una richiesta: “Arera dia informazioni chiare”

sabato, 24 febbraio, 2018

No, nella prossima bolletta elettrica non ci saranno trenta euro o più da versare al posto dei morosi. Sì, ci sarà una socializzazione in bolletta che, secondo quanto affermato da una dirigente dell’Autorità per l’energia alla trasmissione UnoMattina, si può stimare in circa 2 euro, 2 euro e 20 a bolletta. Si sgonfia così la falsa notizia che sta circolando su WhatsApp, in una sorta di catena di Sant’Antonio nella quale si dice che nella prossima bolletta ci saranno da 30 ai 35 euro per coprire i morosi e che invita a non pagare in attesa del Tar. (altro…)



Manifesto per l’energia del futuro: oggi a Milano la seconda tappa dell’iniziativa

giovedì, 22 febbraio, 2018

Si è tenuto oggi a Milano il secondo degli incontri territoriali promossi dal Manifesto per l’energia del futuro, rivolto ai rappresentanti locali delle associazioni di consumatori facenti parte del progetto per illustrare le opportunità della liberalizzazione del mercato dell’energia, alla luce della fine del regime di maggior tutela prevista per luglio 2019. (altro…)



Energia, Associazioni vs ARERA: oneri di sistema non ricadano sugli utenti

giovedì, 22 febbraio, 2018

La recente delibera 50/2018 di Arera sul rimborso alle società di distribuzione dei 200 milioni di euro di crediti versati al GSE per gli oneri di sistema non riscossi a causa della morosità delle aziende di vendita e, in misura marginale, dei cittadini ha giustamente scatenato un’ondata di proteste.
(altro…)



Parlamento Ue: no a sovvenzioni per centrali fossili

mercoledì, 21 febbraio, 2018

La commissione energia del Parlamento europeo, durante le votazioni sulla riforma del mercato energetico, ha proposto alcune restrizioni alle controverse sovvenzioni per le grandi aziende energetiche. In particolare il cosiddetto “capacity mechanism” – sussidi alle centrali fossili per rimanere in standby – sarà consentito solo come “ultima risorsa” e rigorosamente regolamentato. (altro…)



Politiche 2018, UNC: energia, aumentare bonus sociale e renderlo automatico

lunedì, 19 febbraio, 2018

La libera scelta dei consumatori nel mercato dell’elettricità e del gas sarà possibile solo con un mercato “realmente libero, concorrenziale, adeguatamente regolato”. A oggi però i problemi rimasti aperti sono diversi, da quelli che riguardano il rischio di oligopolio alla tutela per le famiglie vulnerabili. (altro…)



Elettricità, Arera: provvedimento su oneri generali solo per particolare casistica

sabato, 17 febbraio, 2018

Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, in relazione all’articolo apparso ieri sul Sole24ore su presunti riconoscimenti di oneri della morosità su tutti i clienti finali, tiene a precisare che il provvedimento riguarda solo una particolare casistica, limitata numericamente. Inoltre, si specifica che il meccanismo finalizzato a garantire il gettito degli oneri di sistema da assicurare per legge, deriva da una serie di sentenze della giustizia amministrativa che hanno annullato le precedenti disposizioni dell’Autorità in tema. (altro…)



Bollette elettriche: morosità a carico dei consumatori, monta la protesta

mercoledì, 14 febbraio, 2018

Bollette morose a carico della collettività. “Le bollette elettriche non pagate saranno a carico di tutti i contribuenti”: questo il titolo esplicito del Sole 24 Ore, che oggi racconta come l’Autorità per l’energia abbia formalizzato con una delibera la decisione di “spalmare” fra tutti i consumatori una parte parafiscale della bolletta elettrica. Non i consumi, ma gli oneri parafiscali di chi evade la bolletta. Immediata la reazione delle associazioni dei consumatori che protestano per quello che viene considerato un sopruso. (altro…)



Energia, Commissione Ue approva mercato italiano. Soddisfatta ARERA

giovedì, 8 febbraio, 2018

La Commissione europea, nella giornata ieri, ha dato il proprio consenso alle agevolazioni fiscali dell’Italia per il mercato elettrico. Il meccanismo di capacità italiano che riguarda l’intero mercato è infatti in linea con le norme Ue sugli aiuti di stato. Una decisione simile è stata presa anche per altri 5 Paesi (Polonia, Germania, Francia, Belgio e Grecia). La Commisaria Margrethe Vestager ha dichiarato: “Questi sistemi di incentivi possono contribuire a sostenere la sicurezza della produzione energetica ma devono essere anche in grado di preservare la competitività del mercato”. (altro…)



GdF-Autorità Energia: definito il programma di ispezioni congiunte per il 2018

mercoledì, 7 febbraio, 2018

Anche per il 2018 prosegue l’attività di ispezioni congiunte tra Guardia di Finanza e ARERA dedicata ai controlli sulla corretta applicazione delle regole a tutela del consumatore, sulla sicurezza delle forniture e sulle verifiche dei costi dichiarati dalle imprese ai fini del calcolo delle tariffe pagate dai clienti. (altro…)



Luce e gas, Facile.it: quasi un italiano su due paga col bollettino

martedì, 6 febbraio, 2018

Italiani affezionati al bollettino per il pagamento di  luce e gas. Quasi la metà dei clienti paga infatti in questo modo invece di affidarsi al RID e la percentuale è più alta fra i giovani, mentre l’addebito diretto sul conto corrente aumenta con l’aumentare dell’età degli utenti. Ci sono differenze territoriali: le percentuali più alte di chi paga col “vecchio” bollettino sono in Abruzzo, Lazio e Puglia, ma anche nelle province di Roma, Firenze e Bari. (altro…)