1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Sicurezza stradale’

Aci-Istat: nel 2013 in calo gli incidenti autostradali e le vittime

martedì, 4 novembre, 2014

Diminuiscono i morti sulle strade italiane: nel 2013, rispetto al 2012, il numero delle vittime si è ridotto del 9,8%. In calo anche i feriti, del 3,5%, e gli incidenti, del 3,7%. In totale l’anno scorso si sono registrati 181.227 sinistri (188.228 nel 2012), che hanno causato la morte di 3.385 persone (3.753) e il ferimento di altre 257.421 (266.864). Per una media di 497 incidenti, 9 vittime e 705 feriti al giorno. Lo rileva il rapporto Aci-Istat sugli incidenti stradali, secondo cui con 56,2 morti causa incidente ogni milione di abitanti, l’Italia supera la media europea ferma a 51,4 e si colloca al 14° posto nella graduatoria europea, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia. (altro…)



Sicurezza, Toyota richiama 1,75 mln di vetture in tutto il mondo

mercoledì, 15 ottobre, 2014

Quarto richiamo dall’inizio dell’anno per Toyota: la casa automobilistica giapponese ha, infatti, annunciato il richiamo di 1,75 milioni di veicoli in tutto il mondo a causa di problemi al sistema frenante e all’iniezione. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina web messa a disposizione dall’azienda a questo link



Sicurezza, Opel richiama 8000 Corsa e Adam

venerdì, 3 ottobre, 2014

Opel sta richiamando circa 8.000 modelli di Adam e Corsa consegnate da maggio 2014 a causa di un problema al sistema sterzante. A segnalare il richiamo è Altroconsumo. Per verificare se l’auto è interessata da questo richiamo, è necessario controllare se il numero di telaio rientra in questi intervalli:

  • Opel Adam
    Numero telaio (ultime 8 cifre) compreso tra: E6077301 – E6113446 o F6000001 – F6006544
  • Opel Corsa D
    Numero telaio (ultime 8 cifre) compreso tra: E6071016 – E6118738 o E4181031 – E4308122

Se il numero di telaio non è compreso in uno di questi intervalli, la vettura non è interessata. L’azienda, che raccomanda ai possessori di non guidare le auto prima di averle fatte controllare, ha messo a disposizione il numero di telefono 06/54652000 e l’indirizzo email opel.italy@gm.com per avere maggiori informazioni.



Minicar, UNC: sono davvero da preferire ai ciclomotori?

giovedì, 2 ottobre, 2014

Le vediamo sfrecciare in città e, talvolta, al centro di incidenti stradali anche gravi. Sono le minicar, le automobili con cilindrata 50, guidabili senza l’obbligo di patente. Ma quanto sono sicure? Sono davvero preferibili rispetto ai tradizionali ciclomotori? A rispondere a queste domande è Raffaele Caracciolo, esperto di automotive dell’Unione Nazionale Consumatori. Al centro della riflessione il fatto che queste minicar sono, spesso, guidate da adolescenti. (altro…)



Sicurezza stradale, Adoc: bene a uso telecamere per trovare auto senza Rca

giovedì, 11 settembre, 2014

Quattro milioni di veicoli che circolano senza assicurazione rappresentano un pericolo. Per questo è positivo l’uso della tecnologia per migliorare la sicurezza stradale. Utilizzare il sistema rete di telecamere di Tutor, Telepass e Ztl, insieme alla banca dati della Motorizzazione, per individuare i veicoli circolanti senza assicurazione, revisione o con fanali rotti, potrebbe “il futuro della sicurezza stradale, in attesa di una normazione specifica”, secondo quanto sostiene l’Adoc. (altro…)



Strade, Quattroruote: al buio 57% del Gra (per furti rame)

giovedì, 28 agosto, 2014

Al buio il 57% del percorso del Gra: sul Grande Raccordo Anulare è allarme furti di rame (sottratti cavi sul 57% del tracciato). Di conseguenza i lampioni sono fuori uso e si viaggia al buio. La denuncia arriva da Quattroruote di settembre – in edicola da domani – che nell’inserto Roma e Lazio spiega come nulla sia cambiato rispetto all’allarmante quadro delineato in un’indagine pubblicata dal mensile già nel 2013. Anzi, la situazione è destinata ad aggravarsi. E l’Anas non ha in programma alcun intervento di manutenzione. (altro…)



Vacanze in auto, i consigli di Supermoney

venerdì, 8 agosto, 2014

Un check up prima di partire, una ‘mappa’ dei distributori di carburante meno cari, e la condivisione dell’auto come metodo per risparmiare sulle spese. L’Osservatorio SuperMoney, portale di comparazione delle assicurazioni auto, ha stilato un decalogo per viaggiare in sicurezza e risparmiare. (altro…)



Vacanze in auto? Altroconsumo: ecco i controlli per la sicurezza

venerdì, 8 agosto, 2014

Revisione in regola, ruota di scorta ok e una buona mappa dei distributori di carburante. Altroconsumo ha stilato una serie di accorgimenti destinati a rendere più tranquille e sicure le vacanze di chi sceglie l’auto come mezzo per raggiungere il meritato riposo. Una macchina in buone condizioni, infatti, aiuta a prevenire eventuali problemi proprio nel bel mezzo delle ferie. Tra l’altro, secondo l’edizione 2014 di Vacanze Sicure, l’indagine di Assogomma e Federpneus, l’automobilista italiano medio guida un’auto vecchia di quasi 11 anni (10 anni e 9 mesi). (altro…)



Presto patente a punti per scooter 50 e minicar. Plaude Adoc

lunedì, 28 luglio, 2014

Presto anche i minorenni alla guida di “cinquantini” o di “minicar” potrebbero avere la patente a punti ed essere quindi sanzionati con la decurtazione dei punti, il ritiro, la sospensione o la revoca della patente. È una delle modifiche al codice della strada introdotta nella legge delega al Governo approvata in Commissione Trasporti della Camera. La novità coinvolge tutti i minorenni alla guida di ciclomotori non superiori a 50 cc, dei quadricicli leggeri, le cosiddette “minicar”, e di moto e scooter fino a 150 cc.   (altro…)



Autostrade, al via progetto Top Driver Consumatori

venerdì, 11 luglio, 2014

Viaggiare sicuri in autostrada è fondamentale, soprattutto in vista dell’esodo estivo. Per migliorare la percorribilità e la sosta sulle autostrade nei periodi di esodo ha preso il via il progetto Top Driver Consumatori che prevede il coinvolgimento di 250 Top Driver selezionati dalle 5 Associazioni dei Consumatori partecipanti alla “Consulta per la sicurezza e la qualità del servizio” (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori), che avranno il compito di segnalare eventuali criticità del servizio autostradale nel suo complesso. (altro…)



Seggiolini auto, non sono tutti uguali: Quattroruote pubblica crash test

martedì, 24 giugno, 2014

Non tutti i seggiolini da auto sono uguali: lo dimostrano i risultati dei crash test realizzati dalla rivista tedesca Auto Motor und Sport e pubblicati su Quattroruote di luglio. Buoni i risultati per ovetti e navicelle; qualche problema per i seggiolini dei gruppi superiori. Il Concord Transformer XT Pro montato contromarcia ha registrato la rottura dello schienale con pericolo per il capo; testato in senso di marcia ha evidenziato cinture di sicurezza poco contenitive: il manichino di 6 anni è slittato in avanti, con rischi per il torace e il collo. Valori di sollecitazione della testa al limite della norma anche per Cybex Solution Q Fix e Britax Kidfix XP.  (altro…)



Osservatorio: sicurezza sulla strada, le minicar non superano i crash test

martedì, 24 giugno, 2014

Euro Ncap ha sottoposto a test sulla sicurezza quattro modelli di quadricicli, giungendo alla conclusione che tali veicoli espongono a gravi rischi gli occupanti. Possedere un’auto comporta una serie di spese che vanno dall’assicurazione al bollo, al costo della benzina e degli eventuali interventi di manutenzione. (altro…)



Incidente stradale nel Bellunese, Adoc: controlli obbligatori per pullman turistici

venerdì, 30 maggio, 2014

“Va posto un freno al dramma degli incidenti dei pullman turistici, servono più controlli preventivi”. Così Lamberto Santini, presidente dell’Adoc, commenta l’ennesimo incidente stradale che ieri ha coinvolto nel Bellunese un pullman con a bordo 40 giovani atleti. Il mezzo si è ribaltato, forse a causa di un problema al sistema frenante, e decine di ragazzi sono rimasti feriti, alcuni anche in maniera seria.

“Negli ultimi anni il numero di incidenti causati e coinvolgenti bus turistici è aumentato oltremodo, non è una semplice coincidenza, c’è un problema enorme di sicurezza dei mezzi” aggiunge Santini che chiede “che tutti i mezzi adibiti al trasporto di persone debbano essere obbligatoriamente controllati, in particolare deve essere minuziosamente verificata la reale efficienza e stabilità del veicolo, lo stato delle revisioni apportate, la situazione assicurativa del mezzo e le condizioni psico-fisiche dei conducenti. Siamo stanchi di assistere a tragedie sicuramente evitabili”.



Sicurezza stradale, Adiconsum aderisce alla campagna “Siamo tutti pedoni”

martedì, 20 maggio, 2014

Adiconsum aderisce anche quest’anno alla  Campagna “Siamo tutti pedoni”, che partirà da fine maggio. Promossa da una vasta rete di istituzioni, associazioni e aziende sanitarie. Oltre 300 soggetti coordinati del Centro Antartide di Bologna con il sostegno dell’Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza dell’Emilia Romagna e dei sindacati pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil, la campagna si pone l’obiettivo di cambiare la cultura di chi guida e per accrescere la sensibilità sociale ai problemi di chi si muove a piedi. (altro…)



Multe stradali, CGUE annulla direttiva su scambio transfrontaliero informazioni

martedì, 6 maggio, 2014

Stop alla direttiva UE sullo scambio transfrontaliero di informazioni sulle multe stradali. Gli effetti della direttiva sono mantenuti per il termine massimo di un anno. E’ quanto si legge nella sentenza odierna della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, che annulla la direttiva 2011/82, proposta dalla Commissione UE a marzo 2008 con lo scopo di facilitare lo scambio di informazioni relative a determinati infrazioni stradali nonché all’esecuzione transfrontaliera delle sanzioni collegate a queste ultime. (altro…)



Assogomma: dal 16 maggio stop a pneumatici da neve

lunedì, 28 aprile, 2014

Dal prossimo 16 maggio non è più consentita la circolazione con i pneumatici invernali. Il Ministero dei Trasporti, con la circolare numero 1049 del 17 gennaio 2014, ha, infatti, chiarito che chi monta pneumatici di tipo M+S, con codice di velocità inferiore a quanto indicato in carta di circolazione, può viaggiare dal 15 ottobre al 15 maggio. “E’ sempre bene circolare con pneumatici idonei al periodo stagionale, cioè pneumatici invernali in inverno e pneumatici estivi in estate”- afferma Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma -“Così facendo si circola sicuri e si ottengono vantaggi significativi in termini di consumo di carburante e degli pneumatici stessi. Adesso è arrivato il momento di ripristinare il treno di gomme estive.”

L’infrazione di riferimento comporta, non solo significative sanzioni pecuniarie (da € 419 a € 1.682), ma anche il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.



Pneumatici estivi, CTCU: i grandi nomi non sono garanzie di qualità

giovedì, 10 aprile, 2014

L’inverno finisce e ci si dovrebbe occupare dei pneumatici della propria auto: ci sono quelli estivi, ma i nomi delle grandi marche non sono garanzia di qualità. E’ quanto emerge da un test svolto di recente dalla rivista mensile “test” (n. 4/2014, edito da Stiftung Warentest). Sono stati testati 16 pneumatici stretti (185/60 R 15H9) e 17 pneumatici larghi (225/45 R17): 6 dei primi e 7 dei secondi si sono assicurati il voto “buono”. Miglior piazzamento per le gomme strette è quello del Conti Ecocontact5. Per quelle larghe, invece, è risultato il migliore il Goodyear Efficient Grip Performance. (altro…)



Finti autovelox? Assicurazioneauto.it: autorità contrarie, cittadini favorevoli

lunedì, 7 aprile, 2014

Quella dei finti autovelox è questione controversa e dibattuta: si tratta di “dispositivi costituiti da contenitori vuoti in materiale prevalentemente plastico di varia foggia e colorazione che vengono posti a margine della strada con il dichiarato intento di condizionare la velocità dei veicoli”. Cosa ne pensano le autorità e qual è, invece, l’opinione dei cittadini? Se ne parla in un articolo sul sito assicurazioneauto.it. (altro…)



Pneumatici, indagine del sito 123gomme.it: italiani poco attenti alla sicurezza

mercoledì, 12 marzo, 2014

I pneumatici dei veicoli italiani non brillano per sicurezza, nonostante il loro stato sia fondamentale per gli utenti della strada. Gravi carenze, errori di valutazione e mancanza di consapevolezza del problema sono i principali risultati emersi dall’indagine online condotta tra il 27 febbraio e il 3 marzo, su 1100 automobilisti e motociclisti dal sito www.123gomme.it del discount di pneumatici reifencom GmbH, presente in Italia. Quasi un italiano su 6 (il 17,2%) di quelli intervistati ha valutato la condizione dei pneumatici sul proprio veicolo come “non buono” o  “cattivo “.

Uno su 7 (13,2%) ha in mente come preoccupazione primaria riguardo i pneumatici avere solo i requisiti di legge “per evitare guai”.  Alcuni utilizzano le gomme sbagliate per esempio guidano in estate con pneumatici invernali (1,5%) o – molto più pericoloso – in inverno con pneumatici estivi (6%) .

Il battistrada: perché dovrebbe essere buono? A colpire è soprattutto l’errore di calcolo in termini di profondità del battistrada oltre il quale deve essere sostituito un treno di pneumatici: uno su 3 (il 32,9%) ha detto che potrebbero essere ancora sicuro sulla strada con una profondità del battistrada di soli 0,6 o addirittura 0,3 millimetri. Solo una piccola consolazione: il 98,5% degli intervistati ha riconosciuto che danni, ammaccature o crepe negli pneumatici rappresentano una minaccia per la sicurezza e ne raccomandano il cambio.



Sicurezza stradale, Bastaunattimo lancia nuova iniziativa

lunedì, 3 marzo, 2014

Si chiama “SMS – Strade Maggiormente Sicure” la nuova iniziativa di Bastaunattimo per segnalare la presenza di buche, cartelli mancanti, incroci pericolosi o anche gravi infrazioni del codice della strada. Nelle strade italiane troviamo sempre più spesso problemi di continuità del tracciato stradale, presenza di barriere e ostacoli, geometria rischiosa di svincoli, intersezioni sbagliate, scorrettezza o addirittura mancanza della segnaletica, scarso livello di visibilità e illuminazione, pericolosi interventi di manutenzione e ingombrante presenza di cantieri. Sono tutti questi aspetti che fanno si che le nostre strade italiane siano tra le peggio tenute d’Europa, quasi lasciate a se stesse, nelle quali si verificano gravissimi incidenti. Ci troviamo davanti a situazioni dove circa il 60% dei segnali sono sbagliati e portano spesso il guidatore a scelte errate. Basta inviare un sms al numero 338-7979596 oppure scrivere un Tweet citando @BastaUnAttimo e utilizzando #stradesicure, per denunciare pubblicamente il problema.