black friday

Arriva dall’America e, un po’ come è successo per Halloween, il Black Friday si è fatto strada tra le tradizioni italiane, tanto che il 94% conosce il venerdì degli sconti e il 68% afferma che ne usufruirà. Acquisti che vedono i consumatori sempre più preparati e con una fortissima preferenza per lo shopping on-line.

Questi i principali dati emersi dalla nuova indagine dell’Osservatorio Compass, la ricerca condotta dalla società del credito al consumo del Gruppo Mediobanca dedicata proprio al “Venerdì Nero” dello shopping.

Chi approfitterà del Black Friday?

Sono sicuramente i giovani (il 79% degli under 35) alla ricerca dell’affare dell’anno. Ma l’amore per il Black Friday contagia anche gli adulti: il 68% di quelli di età compresa tra i 35 e i 54 anni è intenzionato a fare almeno un acquisto, mentre più della metà gli over54 (58%) ne approfitterà. La ricerca mostra inoltre come, nonostante non vi siano troppe differenze, gli uomini siano più inclini all’acquisto (71%) rispetto alle donne (66%).

“Il Black Friday è diventato ormai un appuntamento fisso per gli italiani” – ha dichiarato Luigi Pace,Direttore Centrale Marketing e Innovation di Compass “Col Natale alle porte molti preferiscono organizzarsi per tempo e iniziare a mettere qualche pacchetto sotto l’albero, evitando l’ansia del regalo last minute. Se a questo aggiungiamo anche le tante occasioni e i forti ribassi che si trovano on-line e nei negozi fisici ecco spiegato l’amore degli italiani per il Black Friday. Con uno strumento come il credito a consumo, poi, può essere ancora più semplice e comodo realizzare i propri desideri, anche quelli che sembravano inarrivabili. Ed è proprio per aiutare gli italiani a realizzare quei progetti, piccoli o grandi che siano, che Compass è presente su tutto il territorio nazionale”.

 

Black friday, arrivano gli socnti pre natalizi
Black friday, come si comportano gli italiani

I motivi per comprare

Ma perché gli italiani approfitteranno del Black Friday? Circa metà degli intervistati (52%) potrà acquistare qualcosa che solitamente eccede il proprio budget, specialmente i regali di Natale. Già, uno dei grandi vantaggi del Black Friday è proprio la sua vicinanza al Natale. Per questo, per due italiani su tre (76%), il prossimo 29 novembre sarà un’occasione per anticipare i regali da mettere sotto l’albero. C’è anche una parte degli intervistati (18%) che dichiara che farà durante il Black Friday acquisti finalizzati alla sostituzione di un prodotto da rinnovare. 

Budget a disposizione

Quanto spenderanno gli italiani? Il budget medio supera i 300€, in aumento rispetto ai circa 290€ del 2018. Gran parte degli intervistati spenderà fino a 250€ (46%), mentre altri potranno permettersi qualche sfizio in più e spendere dai 250€ ai 500€ (26%). C’è poi qualcuno che spenderà tra i 500€ e i 1000€ (12%), chi oltre i 1000€ (1%) e chi non ha un budget predefinito (15%). Budget che, per quasi un terzo degli italiani (29%), sarà destinato totalmente all’acquisto dei regali di Natale, mentre per il 54% servirà a coprirlo almeno in parte. Segno evidente del legame che unisce il Black Friday al Natale.

Il momento migliore per fare acquisti

Se sul “quando” acquistare non ci sono dubbi, sul “dove” emergono dati interessanti. Quasi 9 italiani su 10 degli italiani (85%) acquisterà on-line, soluzione preferita rispetto al centro specializzato (42%), alcentro commerciale (41%) e al negozio (16%). Un’altra cosa però è certa: gli italiani arriveranno al Black Friday preparati: il 38% monitora i prezzi dei prodotti individuati, il 35% va in giro nei punti vendita per informarsi e il 25% aggiunge i prodotti alla lista dei desideri. I giovani (26%) poi si preparano risparmiando, molto più della media (16%) e dandosi un tetto di spesa massimo (23%, contro il 17% dell’intero campione). Gli over54 (20%), invece, decideranno all’ultimo momento facendosi ispirare dalle offerte disponibili.

 

 

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)