Regali Natale

Santa Lucia e Babbo Natale, i desideri dei più piccoli per il 2019

Babbo Natale e il suo esercito di elfi sono nel clou della loro attività lavorativa annuale. Piovono letterine, in formato cartaceo tradizionale o per via telematica, e per le strade o nelle vie del web è corsa al desiderio da soddisfare. D’altronde si sa, si può fare a meno di fare un regalo ad un parente ma è assolutamente vietato deludere un bambino.

Oggi, giorno di Santa Lucia, già una parte dei regali verrà consegnata ai bambini (specie in qualche regione del Nord che ha fatto propria questa tradizione nordeuropea).

È già possibile quindi fare una traccia delle tendenze di preferenza per questo Natale e confrontarle con quelle dello scorso anno.

Cosa si cerca sul web

Trovaprezzi.it, comparatore di prezzi online, ha analizzato le intenzioni d’acquisto degli italiani sul web nella macro categoria Giochi rilevando che son o oltre 980 mila ricerche tra settembre e dicembre dello scorso anno tra giocattoli, giochi di infanzia e da tavolo, ma anche bambole, peluches e Barbie senza dimenticare i classici Lego e i puzzle. Per il 2019 si stima una crescita totale del 14%, per un totale di oltre 1 milione e 113 mila ricerche.

L'analisi di Trovaprezzi
L’analisi di Trovaprezzi

 

Con un giro d’affari nel 2018 di circa 1,8 miliardi di euro e una crescita costante per il terzo anno consecutivo – considerando i dati dell’Osservatorio 2018 iCribis settore giocattoli Italia – quello dei giocattoli è un mercato che mostra un andamento positivo.

Un mondo, quello dei giochi tradizionali, sempre più trainato anche dal web: Il 60% dei genitori coinvolti nella ricerca acquista online direttamente dal proprio smartphone, il 27% in negozio, l’8% prenota online e compra in negozio e il 5% prenota in negozio e compra online (Osservatorio Kid & Toys 2018/2019 – School of Management Politecnico di Milano).

In questo contesto, il web resta dunque un canale preferenziale per la scelta, ma soprattutto per il risparmio.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)