ragazza alla finestre

Natale, come si cambia

Natale con i tuoi, Capodanno in città d’arte o in montagna. Quasi tutti in Italia, di sicuro durante i giorni natalizi, un po’ meno a fine anno quando il 30% di parte sceglierà l’estero, soprattutto le capitali europee.

Sono viaggi all’insegna della tradizione ma con segno positivo, quelli fotografati dalla consueta indagine di Federalberghi sul turismo delle vacanze natalizie. I dati principali: fra Natale e Capodanno ci saranno 18,3 milioni di italiani in viaggio, con un aumento del 9,8% rispetto allo scorso anno. Daranno vita a un giro d’affari complessivo di oltre 13 miliardi di euro, in crescita del 12,5% sul 2018.

Fra i principali motivi della mancata vacanza ci sono prima di tutto ragioni economiche, che riguardano oltre il 42% di chi non parte fra Natale e Capodanno (un dato in calo rispetto al 2018, 42,8% vs 44,3%. Seguono motivi familiari (25,3%) e motivi di salute (21,4%). C’è poi un 23,9% di persone che non parte ma andrà in vacanza in un altro periodo dell’anno.

 

natale e capodanno previsioni federalberghi
Viaggi a Natale e a Capodanno 2019. Fonte: Federalberghi

 

In partenza il 30% della popolazione

L’indagine fatta sulla base di un campione di 3 mila persone, rappresentativo della popolazione, dice che circa 18 milioni e 287 mila italiani, pari al 30,3% della popolazione, si godranno una vacanza tra Natale e Capodanno, facendo segnare un incremento del 9,82% rispetto allo scorso anno. In crescita anche il giro d’affari, che supererà i 13 miliardi di euro (+12,5%). Per il presidente Bernabò Bocca si tratta si segnali positivi anche se le festività di Natale non bastano a “risollevare le sorti di un anno a corrente alternata”.

«Ci riempie d’orgoglio la circostanza – prosegue Bocca – che l’Italia sia di gran lunga la destinazione scelta dagli italiani, con l’89,9% di preferenze a Natale ed il 69,4% a Capodanno. È un dato che conferma come il nostro sistema Paese continui ad esprimere un’offerta di qualità, che viene riconosciuta e premiata dal mercato, e ci spinge a perseverare nell’impegno per un miglioramento continuo».

Natale con i tuoi

Saranno 9,8 milioni gli italiani che si muoveranno per le vacanze di Natale (+9,3% rispetto al 2018). Quasi nove su dieci (89,9%) rimarranno in Italia, con una percentuale in aumento di due punti sullo scorso anno, mentre solo il 10,1% sceglierà l’estero.

La classifica delle destinazioni italiane preferite vede in testa le città diverse da quella di residenza (39,8% dei casi), seguite dalla montagna (22,1%), dalle città d’arte (21,3%) e dal mare (11,2%). È Natale: si alloggia soprattutto in casa di parenti o amici (nel 43,1% dei casi), mentre il 25% opta per l’albergo.

A Natale gli italiani in vacanza dormiranno in media 6 notti fuori casa (6,2 nel 2018) per una spesa media pro-capite (comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti) di 771 euro (667 in Italia e 1.889 all’estero). Gran parte della spesa dei viaggiatori sarà destinata ai pasti (26,6%) e allo shopping (23,5%) mentre il viaggio assorbe il 20,8% del budget.

Il giro d’affari dei viaggi di Natale sarà di circa 7,6 miliardi di euro con una crescita del 7,9% rispetto allo scorso anno.

Trova conferma, spiega Federalberghi, il detto “Natale con i tuoi”. Quasi sei italiani su dieci (il 57,6% degli italiani) approfitteranno delle feste per raggiungere la propria famiglia. Altri motivi che orientano la scelta della vacanza sono la ricerca di relax (50,5%) o del divertimento (25,5%) e la possibilità di andare alla scoperta di una località mai visitata in precedenza (11,3%).

 

capodanno
Capodanno

 

Capodanno: quasi sette su dieci in Italia

Saranno 8 milioni 451 mila gli italiani che partiranno per Capodanno (+10,5% rispetto allo scorso anno), andando ad aggiungersi ai 4,7 milioni che faranno una vacanza lunga, iniziata già a Natale.

L’Italia sarà ancora una volta la meta preferita, anche se con una percentuale inferiore rispetto a Natale. Rimane infatti entro i confini nazionali il 69,4% degli italiani (71,9% lo scorso anno), mentre il 30,6% opterà per l’estero.

Dove si va a passare Capodanno? In Italia i turisti si dirigono soprattutto verso località d’arte (29,0%), città diverse dalla propria (28,3%) e località di montagna (28,0%). In crescita, sia pur con quote più contenute, le preferenze rivolte al mare (6,5%), alle terme (3,2%) ed ai laghi (2,5%).

Chi va all’estero si dirige soprattutto verso le grandi capitali europee (76,4%). Seguono, a grande distanza, le crociere (8,9%) e le località di montagna (5,7%).

La durata della vacanza registra un lieve incremento: si passeranno in media 3,9 notti fuori casa rispetto alle 3,8 dello scorso anno. La spesa media pro-capite (comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti) sarà di 648 euro (461 in Italia e 1.012 all’estero), con un conseguente giro d’affari di circa 4 miliardi e 583 milioni di euro (+19,49%). Anche a Capodanno la spesa si orienterà soprattutto verso i pasti (27,4%), seguita dalle spese per il viaggio (20,0%), per lo shopping (17,9%) e per il pernottamento (17,5%).

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)